AL NUOVO TEATRO SANCARLUCCIO SUCCESSO PER IL CONCERTO DI SHARA

SHARA IN CONCERTO AL SANCARLUCCIO

Ho avuto il piacere di conoscere Sarah Ancarola, in arte Shara, da quando mi invitò alla realizzazione del suo ultimo videoclip al Sannazaro di Via Chiaia. Debbo confessare che ne rimasi colpito dalla sua caratteristica voce, leggermente nasale. Da allora ho il piacere di essere invitato ai suoi concerti.

Dopo il successo all’Hart di Via Crispi, eccola, su richiesta dei suoi numerosi fans, al Teatro Sancarluccio in Via San Pasquale a Chiaia.

Un lavoro, quest’ultimo di Shara, iniziato come un semplice esperimento è diventato, grazie alla sua tenacia, alla sua passione ed al suo affiatato gruppo di valenti musicisti che lei considera una famiglia, un percorso musicale molto appassionato che continua sulla scia del precedente mantenendo il titolo “ VENTO DEL SUD “. Quest’ultimo è un percorso che risalta i mitici anni ’80 nel singolo “Vento del Sud (version 2019)” e strizza l’occhio al Jazz anni ’60 nella nuova veste del brano “Il bacio del risveglio”, ma entrambi gli arrangiamenti sono stati realizzati rispettando una musicalità contemporanea.

Al Sancarluccio, Shara, ha superato se stessa, la sua voce, consentitemelo, era più suadente del solito, i suoi brani in napoletano hanno  riscosso applausi scroscianti. All’Hart la cantautrice era stata colpita da una leggera influenza, al Sancarluccio, posso dire che era in perfetta forma.

I suoi brani sono stati seguiti ed applauditi ed intervistando a fine concerto una gentile signora ho chiesto una sua impressione sulla serata.

“Senta, io mi sono messa in ultima fila perché se non mi piaceva il concerto sarei andata via, ma la voce di questa cantante, i suoi brani, mi hanno affascinato e sono rimasta fino all’ultimo, anche se domani molto presto devo recarmi in ospedale essendo un medico primario“.

Un accanito fans della nota cantante è Gennaro d’Aria, noto come Gennaro ‘o masto da pizza con Lei in foto. ( FOTO DI SALVATORE CANZANELLA)

 

 

ALBERTO ALOVISI