Al Teatro Totò debutto dei fratelli Gallo con ” Sette vizi napoletani “

Al Teatro Totò, debutto dei fratelli Gallo con i “ Sette vizi napoletani “.

Debutto con il botto, al Teatro Totò,  per lo spettacolo “ Sette vizi napoletani “ .

Un pubblico delle grandi occasioni ha seguito l’originale ed accattivante spettacolo scritto, diretto ed interpretato da Gianfranco Gallo.

Con lui in scena il fratello Massimiliano, Marco almieri e lo straordinario Maurizio De Giovanni, il tutto accompagnati dalla bella musica di Antonio Maiello.

Sette vizi napoletani” è uno spettacolo di Teatro e Canzoni in cui l’autore Gianfranco Gallo, immagina e racconta, a modo suo, i vizi del popolo al quale egli stesso sente in modo viscerale di appartenere. “La Cazzimma”, “La Bizzuocaria”, “La Vittimismeria”,”La Sfrantummazione”, “La Maschimeschinità”, “La Scassoneria”, “La Camorra”, Gallo battezza sette parole che nel suo stile caustico ed ironico accompagnano gli spettatori in un viaggio che conduce dritto all’indole dei napoletani. In scena i due fratelli Gianfranco e Massimiliano Gallo, sono egregiamenti accompagnati dal maestro Antonio Maiello e da Marco Palmieri ed i monologhi di Maurizio De Giovanni.i.

I testi dello spettacolo sono molto forti e significativi costituiti
da parti comiche ma anche da momenti di commozione e di gran suggestione nel segno della tipica scrittura di Gianfranco, autore ormai con una sua precisa linea poetica.

 I due fratelli che insieme sono una forza della natura, coinvolgono  gli spettatori in un viaggio unico in cui tradizione e modernità si fondono alla perfezione. La partecipazione di Maurizio De Giovanni, l’autore de “I Bastardi di Pizzofalcone, de “Il Commissario Ricciardi” e di tantissimi altri successi editoriali e televisivi internazionali rappresenta poi il valore aggiunto dello spettacolo. Lo scrittore, in scena con un velo di emozione, è oggi il personaggio napoletano maggiormente riconosciuto come icona di una Napoli alternativa, migliore, in continuo cambiamento, celebrato ed amato su tutto il territorio nazionali coi suoi milioni di lettori. De Giovanni con la sua voce particolarissima ha letto,  brani scritti appositamente per lp spettacolo.

Bravissimi Marco Palmieri, con il suo monologo e Antonio Maiello con la sua musica.

Al termine i fratelli Gallo hanno ricordato il grande genitore, Nunzio Gallo, cantando una sua bellissima canzone e sul paco sono intervenuti Enzo Gragnaniello che ha cantato per la gioia degli spettatori una sua fortunata canzone e Maldestro.

Applausi a scena aperta hanno accompagnato tutto lo spettacolo.

Alberto Alovisi