CASTEL DELL’OVO ; INAUGURATA LA MOSTRA DI ANDREA CHIESI.

A Castel dell’Ovo ANDREA CHIESI celebra Napoli con le sue Opere.

Si è inaugurata, a Castel dell’Ovo la mostra fotografica dell’artista Andrea Chie “Street Home”. L’esposizione,  realizzata con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli , è liberamente aperta al pubblico fino al 15 Ottobre 2018, dal Lunedì al Sabato dalle 9 alle 19.30; Domenica e Festivi dalle 9 alle 14.

All’inaugurazione,I numerosi ospiti, tra cui L’Assessore Nino Daniele e il drammaturgo di fama internazionale Mimmo Borrelli, si sono addentrati nel percorso espositivo disposto sito al Primo e Secondo piano del Castello alla scoperta di centotrentacinque opere inedite dell’artista romano, frutto della sua arte composta da “Fusione e Fotografia”.

Il percorso artistico scelto da Chiesi si divide in tre soggetti : all’ingresso della mostra troviamo un’opera dedicata alla Sirena Partenopea , prima opera della Collezione.  Il primo soggetto titolato “Simm’e Napule paisà” è dedicato ai miti della Città : il Santo Patrono Gennaro, Sofia Loren, Totò e Diego Armando Maradona. Il secondo soggetto, l’opera più grande mai realizzata dall’artista, è “La Smorfia” formata da 90 tele (30cmX30cm) suddivisa in cinque pannelli che raccontano le credenze del linguaggio della tombola napoletana rivisitata in chiave moderna prendendo spunto dalle immagini dei luoghi di Napoli.

Una attenta riflessione è dovuta, per la sua caratteristica originalità, all’angolo della mostra dedicato agli “Scugnizzi” partenopei.

Dal Museo Archeologico Nazione di Piazza Cavour sono prese e rivisitate in chiave artistica da Chiesi le opere di arte classica inserite nella collezione “Matrem”, madre.

Chiude la mostra la collezione al Secondo piano : “Fuochi d’Artificio” che grazie ai  colori accesi e caldi rappresentano, come dichiara l’artista “l’energia di Napoli”.

Chiesi ha sottolineato “la grande mole di lavoro e di impegno profuso nell’arco dei due anni necessari alla realizzazione delle opere e della mostra, ringraziando, poi, Mimmo Borrelli per le stupende poesie d’arte inserite nel libro dedicato alla mostra” , l’Assessore Daniele e l’Amministrazione Comunale per  la bellissima location.

FULVIO MASTROIANNI