COLOMBE E CAPRESINE NEL CIELO DI MENNELLA

COLOMBE E CAPRESINE NEL CIELO DI MENNELLA

 

Nuovo anno, nuovi sapori. L’instancabile inventiva di Vincenzo Mennella torna ad esprimersi nel momento più dolce dell’anno, la primavera, che porta con sé le Palme benedette, la Pasqua di Resurrezione, il Lunedì dell’Angelo: stavolta sono di scena le colombe artigianali interpretate non solo con l’utilizzo di prodotti del territorio ma anche con il richiamo alla tradizione dolciaria campana. Infatti, nel vasto assortimento in esposizione nel lounge bar della centralissima via Carducci, nel cuore di Chiaja, spiccano colombe con farce alle albicocche del Vesuvio, alle noci di Sorrento, ai mandarini della Costiera, ai limoni amalfitani, alle nocciole di Giffoni, alla mela annurca Igp; inoltre – assoluta novità – entra in scena la Colomba Caprese, liberamente ispirata all’omonima torta, celebre per la sua leggerezza e per la mancanza di farina. Un tributo al famoso dolce campano che – in questa Pasqua di alterne vicende metereologiche, oscillante fra il caldo e il freddo, tra pioggia e solleone quasi ferragostano – costituisce una certezza, un caposaldo a cui ancorarsi per festeggiare anche a tavola la solenne ricorrenza: Mennella ha appositamente creato per il 2019 un lievitato glassato alle mandorle e cioccolato fondente, con lievito madre impastato  con  burro di fattoria e tuorli di uova certificate – italiane e di alta qualità – a testimonianza dell’attenzione alle materie prime e ai prodotti di base, regola fondamentale per assicurare la migliore riuscita di ogni preparazione.

 Non solo Capri, quindi, può vantare l’egemonìa della “caprese” che si evolve e si modifica sotto le abili mani e l’estro fantasioso di Vincenzo, maestro pasticciere e responsabile della produzione con il fratello Roberto e Giuseppe, alfieri della pasticceria di Torre del Greco, fondata dal padre Antonio e che ha superato la boa del mezzo secolo di successi: con buona pace dell’isola Azzurra, questa nuova bontà è destinata a destare enormi consensi e a diventare uno dei prodotti di punta dell’accorsata azienda – nata nel 1969, che oggi distribuisce le sue produzioni in oltre 15 punti vendita sparsi nella regione – candidandosi a divenire  la migliore Colomba del Sud.

Mennella vanta anche il primato  di realizzare prodotti unici come il Latte di Mandorla con le pregiate mandorle della Puglia lavorate solo con acqua e zucchero e il Gelato 100% naturale, emblemi del marchio che, nel tempo, ha saputo coniugare l’antica sapienza operativa con i più avanzati supporti tecnologici: ma va anche detto che – al di là degli accorgimenti e degli strumenti di lavoro – vi sono anche segreti di famiglia e dell’azienda, rimasti inviolati e che sono alla base di ricette di grande successo. Quest’anno, dunque, le tavole pasquali – oltre a tortani e casatielli – ospiteranno la new entry che conferma la crescente supremazia del Meridione sulle grandi aziende dolciarie del nord, a loro volta depositarie di altri brand a larga diffusione, legati alla produzione industriale più che a quella artigianale: freschezza, qualità, rigore esecutivo e tanta inventiva sono le chiavi di volta della produzione Mennella che spazia dal dolce al salato creando focaccine e pasticcini, semifreddi e biscotti, gelati e rustici, tutti siglati dall’inconfondibile profumo di una genuina naturalità.

  LAURA   CAICO