CONTINUA IL LUNGO VIAGGIO DELLA RICERCA SULLE STAMINALI.

Continua il lungo e affascinante viaggio della ricerca scientifica, prendendo spunto dalle cellule staminali, che festeggia quest’anno la sua undicesima edizione. 99 atenei e centri di ricerca in 15 Paesi nel mondo in 4 continenti daranno vita in contemporanea al più grande evento di divulgazione scientifica dedicato agli studenti delle scuole superiori.

 Quest’anno per la prima volta, UniStem Day diventa un evento mondiale accogliendo l’Australia, la Colombia e Singapore con i loro centri di ricerca. Tutti i Paesi partecipanti nel 2019: Australia, Austria, Colombia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Singapore, Svezia, Ungheria.

 L’Unistem day 2019 all’Università degli Studi di Napoli Federico II si svolgerà presso l’aula Ciliberto del Complesso Universitario di Monte Sant’Angelo, dalle ore 9 alle ore 13.30, ed è organizzato da Marianna Crispino, Carla Perrone Capano e Floriana Volpicelli.

La mattinata sarà caratterizzata da seminari scientifici svolti da scienziati di fama internazionale (R. De Fez, E. Di Schiavi, A. Risitano), su temi che spaziano dalla ricerca sulle malattie neurodegenerative, alla cura delle leucemie attraverso le cellule staminali emopoietiche, e alle “fake news” sugli OGM. Ma i veri protagonisti della giornata napoletana saranno gli oltre 600 giovani alunni delle scuole superiori campane che saliranno sul palco per parlare dei diritti umani e del loro modo di guardare alla scienza, attraverso canzoni, narrazioni o brevi sketch. Nel corso della mattinata, Napoli sarà rappresentata in molti suoi aspetti: i ragazzi del quartiere Sanità di Napoli racconteranno le tante attività di cui sono protagonisti, e un cantautore napoletano farà nascere musica dai bidoni della spazzatura e dai manici di scopa. 

Nato nel 2009 a Milano da un’idea della professoressa e senatrice a vita Elena Cattaneo del Centro UniStem dell’Università degli Studi di Milano (www.unistem.it), l’evento consolida con l’undicesima edizione la sua dimensione internazionale, raggiungendo il numero record di 15 paesi coinvolti, a testimonianza del crescente interesse verso la scienza e la ricerca scientifica.

Protagonisti della giornata saranno circa 30.000 studenti, che attraverso seminari, tavole rotonde, momenti teatrali e giochi potranno osservare da vicino i tanti volti della ricerca scientifica. L’evento vuole essere un viaggio all’origine delle scoperte e della libertà di tracciare e percorrere le infinite strade nei territori inesplorati della ricerca.

  

            Il programma dell’UnistemDay alla Federico II è scaricabile dal link:

http://users2.unimi.it/unistem/wp/wp-content/uploads/UD2019_NapFederico.pdf

UniStem Day è online all’indirizzo www.unistem.it su FacebookTwitter e Instagram

    FULVIO  MASTROIANNI

—