CONTINUANO CON SUCCESSO LE UNIVERSIADI NAPOLI 2019.

Ho visitato alcune delle strutture sportive che ospitano l’ Universiade 2019.  Prima tappa al Palavesuvio, dove si svolgono le gare di ginnastica. Successivamente mi sono recato alla piscina della Mostra d’Oltremare, per le gare di tuffi e sempre alla Mostra al padiglione 5 per quelle di judo; infine mi sono recato alla piscina Scandone, dove si svolgono le gare di nuoto. e al Palabarbuto, dove c’è il campo di gara del baske t . Ho visto Impianti che nulla hanno da invidiare a quelli internazionali che ospitano, solitamente, le Olimpiadi.
Il risultato di un grande lavoro, fatto in pochissimi mesi, da persone che oltre la professionalità, ci hanno messo il cuore. Così non solo, tutto è stato pronto per questa bellissima manifestazione, ma lo è ad altissimi livelli. Ho visto un bel lavoro di squadra di tutte le persone impegnate, volontari, protezione civile, dipendenti comunali e delle partecipate, forze dell’ordine. Vedere giovani e famiglie, animati da sano spirito sportivo, mi ha riempito di gioia. A dimostrazione che quando lo si vuole, con l’impegno e la passione, le cose si possono fare, e anche molto bene. Io non ne ho mai dubitato.
Una bellissima immagine della nostra città. Intanto è arrivata anche la seconda medaglia d’oro dell’Italia alle Universiadi di Napoli dal tiro a volo, specialità trap misto, con la coppia di tiratori composta da Fiammetta Rossi e del napoletano Simone D’Ambrosio che in finale ha sconfitto la coppia cinese di Taipei. Complimenti ragazzi!