Giro Mediterraneo in Rosa: Gillespie festeggia i 23 anni con il secondo successo di tappa

 

COMUNICATO STAMPA
Giro Mediterraneo in Rosa: Gillespie festeggia i 23 anni con il secondo successo di tappa
L’irlandese sempre più leader della generale: domani frazione a Castelnuovo della Daunia
Non poteva pensare di festeggiare meglio il compimento dei 23 anni. Lara Gillespie. La ciclista irlandese si regala, infatti, la seconda vittoria di tappa consecutiva e si conferma così sempre più leader del Giro Mediterraneo in Rosa, che dopo due frazioni in Campania e approdato in Puglia, dove si concluderà martedì 23 aprile.
Sul traguardo posto sul lungomare Mennea di Barletta, la rappresentante della Uae Development, già in maglia amaranto di leader, regola con uno sprint di potenza e classe tutto il gruppo, mettendo una seria ipoteca anche sul successo finale. Una volata nella quale la 23enne irlandese ha preceduto la compagna di squadra Karolina Kumiega (Polonia) e Akpeiil Ossim (Kazakistan, squadra Astana Dewi).
La frazione, partita sempre da Barletta (in piazza Aldo Moro) e arrivata dopo 122,3 km duranti i quali sono stati attraversate tra le altre anche le città di Andria e Trani, ha vissuto inizialmente sull’attacco della ciclista afgana Fariba Hashimi, che è passata in testa sul primo gran premio della montagna di terza categoria posto in località Spinazzola. Poi la sua azione è andata progressivamente appesantendo, fino a quando non è stata riassorbita dal gruppo, che – nonostante qualche timido tentativo di allungo subito bloccato – è arrivato fin sotto il traguardo, dove a primeggiare è stata appunto Lara Gillespie.
Per la fresca 23enne la maglia di leader, consegnata dal sindaco Cosimo Cannito e dall’assessore allo sport Marcello Degennaro insieme allo speaker Mino Monelli e agli organizzatori Francesco Vitiello (Black Panthers) e Salvatore Belardo (Gruppo Biesse), e anche quella blu della classifica a punti. Alla compagna di squadra della Uae Development, Federica Venturelli, la casacca di prima tra le giovani (bianca), mentre la maglia verde di regina delle montagne è andata ad Elisa Valtulini (Bepink-Bongioanni).
Barletta, 21 aprile 2024