Iniziano i mondiali di calcio senza l’Italia: che tristezza.

Ecco i Mondiali,che tristezza senza l’Italia
Si comincia giovedì sera con Russia-Arabia Saudita,partita di inaugurazione dei Mondiali russi.Tutto pronto,quindi,per questa edizione 2018.Gli stadi di Mosca,San Pietroburgo e altre città sono moderni ed efficienti,gli operai(anche italiani)hanno lavorato indefessamente per molti anni,affinchè ai Mondiali le strutture sportive si presentassero nei migliori dei modi.D’altronde la Russia è una potenza globale e Putin non poteva fare brutte figure davanti al mondo.Peccato,però,l’assenza della Nazionale italiana.Una tristezza infinita per il popolo azzurro.
Quella maledetta gara contro la Svezia finita 0-0 ci mise fuori dalla qualificazione.La partita si giocò in un clima ostile nei confronti del signor Ventura,come lui stesso di recente ha dichiarato in televisione al programma di Fazio.Ed in quelle condizioni fu davvero difficile avere la meglio contro gli svedesi.Vabbè,è andata come andata.Ora si volta pagina.Roberto Mancini è stato scelto quale nuovo allenatore d’una Nazionale che deve riprendersi al più presto.Tra 2 anni ci sono gli Europei.Dopo le 3 partite amichevoli disputate di recente,a settembre si comincia a fare sul serio.Mancini punta sui giovani che sono il futuro della squadra.A nostro parere,il Mancio,ha tutte le carte in regola,per proiettare la squadra ai livelli d’un tempo.L’Italia ha vinto 4 volte i Mondiali,l’ultimo nel 2006 battendo nella finalissima la Francia ai rigori.La partita si ricorderà anche per la testata al petto di Materazzi da parte del signor Zidane.L’italia vinse il Mundial anche in Spagna ’82,battendo la Germania 3-1.I gol furono di Paolo Rossi,Tardelli e Altobelli.Il gol e la gioia di Marco Tardelli è ancora impressa nell’immaginario dei tifosi e non.Allenatore era Bearzot.
Ritornando ai Mondiali russi,le squadre favorite a nostro parere sono Germania,Brasile e Spagna.Dunque,lo spettacolo globale ha inizio.
ELIO GUERRIERO