La 61.ma edizione della ” FIERA della ,Csa ” presentata a Palazo San Giacomo.

Fiera della Casa punta su arredamento, design, sicurezza

cof

Dal 29 giugno all’8 luglio, consulenze gratuite, spettacoli, street food

E per i bambini i ludobus e il Campus della Salute Kids

Confermato anche per il 2018 l’ingresso gratuito alla festa della città

Nella Sala Giunta del Comune di Napoli, alla presenza dell’Assessore al Welfare, Roberta Gaeta e dell’ Assessore al Bilancio ed alle Attività Produttive, Enrico Panini, è stato presentata la 61.ma edizione della ” FIERA della ,CASA ”

A moderare e presentare i vari intervenuti,il giornalista Francesco Tedesco.

Oltre agli Assessri, Gaeta e Panini, hanno presentata l’edizione: Antonella Chiodo, Presidente della Mostra d’Oltremare di Napoli, il Consigliere Delegato della Mostra, Giuseppe Oliviero e la Professoressa Annamaria Colai, dell’Azienda Universitaria Vanvitelli.

Casa, arredamento, design, ma anche salute, gastronomia, intrattenimento per i più piccoli. Si avvicina la 61ma edizione della Fiera della Casa che si svolgerà dal 29 giugno all’8 luglio alla Mostra d’Oltremare di Napoli. Dopo le celebrazioni per il sessantennale, i vertici di Mostra d’Oltremare, che organizza l’evento, hanno deciso di confermare l’ingresso gratuito per tutte le giornate della Fiera e anche per le serate con gli spettacoli. Un appuntamento di grande tradizione con al centro l’arredamento, il design, la tecnologia legata alla casa, compresa quella sulla sicurezza delle pareti domestiche. In esposizione nei padiglioni della Mostra ci saranno i mobilifici di grande tradizione da tutta Italia, l’artigianato  del fatto a mano e anche il design, con uno guardo forte all’attualità con la consulenze dei commercialisti per l’utilizzo degli sgravi fiscali e sui mutui e le consulenze per l’arredo a cura di giovani architetti.

  Ma l’offerta sarà a tutto tondo: “Quest’anno abbiamo tante novità – spiega il presidente della Mostra d’Oltremare Donatella Chiodo – a partire dalla presenza del Campus della Salute dedicato ai bambini con le visite gratuite per la prevenzione. Ma penseremo anche agli animali domestici con l’Asl che garantirà in fiera la microchippatura dei cani. E poi avremo anche uno spazio cavalli avvicinare bimbi a sport importante anche in termini socializzazione. In più sperimenteremo i primi risultati del progetto partito l’anno scorso per trovare nuove canzoni per lo spettacolo di luci e  acqua della Fontana Esedra scelte da cittadini su internet”.

  La Fiera della Casa si conferma uno dei fiori all’occhiello della programmazione di Mostra d’Oltremare che, spiega il consigliere delegato Giuseppe Oliviero: “è una fiera campionaria che va ripensata, considerato il riscontro che hanno oggi le fiere di settore, quasi di nicchia. Già quest’anno abbiamo delineato un nuovo concept, che considera gli ultimi trend e tene al centro gli uomini e le donne intesi come cittadino, utente, genitori, con le loro famiglie, case, quartieri nella loro quotidianità. La Fiera della Casa per noi è anche un momento di bilanci:lo scorso 6 giugno si è tenuto un importante appuntamento per l’AEFI, l’associazione degli enti fieristici, nel corso del quale sono state evidenziate le criticità che perdurano da anni, insieme alle significative potenzialità che tali manifestazioni rappresentano per l’indotto, lo sviluppo dei mercati, l’internazionalizzazione delle aziende italiane. Noi abbiamo raccolto la sfida e siamo in Champions League, perché siamo al quarto posto tra gi enti fieristici italiani con numeri significativi: dal 2014 al 2017 abbiamo un +32% di fiere in Mostra, con una maggiore durata, visto che i giorni ‘venduti’ sono aumentati del 57%, e il raddoppio dei partecipanti, da 540.000 a oltre un milione, e degli espositori (+75%).”. Va forte anche la convegnistica con il nuovo centro congressi sfruttato appieno e che segna dal 2014 al ’17 un +33% sui congressi, ma Oliviero sottolinea anche che ” Le istituzioni – ha detto – non aiutano il sistema fieristico. Non è un problema della nostra regione, né locale  ma nazionale. Le strutture sono spesso inadeguate per le esigenze attuali in termini di attrezzature e tecnologie, mancano sostegni alle aziende per concedere loro una vetrina internazionale, latitano gli sgravi fiscali come su imu e tarsu. Sono questioni che meritano più attenzione da parte delle istituzioni con una strategia concreta che individui priorità e investimenti consistenti”.

 

Fiera della casa sarà anche quest’anno una grande festa, aperta, inclusiva. Tra le novità spicca il Campus della salute organizzato dalla professoressa Annamaria Colao che nei giorni 29, 30 giugno, 1, 6 e 8 luglio porterà la prima edizione del Kid’s Campus dedicato a bambini e adolescenti con medici impegnati in visite gratuite nel campus allestito nell’area del Cubo d’Oro, nei laboratori di cardiologia, dermatologia, endocrinologia, odontoiatria, auxologia, ortopedia, oculistica, pneumologia, otorino. “Dalla nostra nascita – ha spiegato Annamaria Colao, presidente del Campus Salute Onlus  – abbiamo sostenuto l’importanza della prevenzione e riteniamo diffonderne la cultura e la consapevolezza partendo dalle famiglie”. Spazio sarà dedicato al gusto, con lo street food e i prodotti tipici, allo spettacolo in modalità ‘diffusa’ con artisti di strada, performances di danza e una rassegna musicale, a cura dell’Associazione MAD, con giovani musicisti napoletani. L’inaugurazione che si terrà venerdì 29 giugno alle 18 vedrà una straordinaria parata di animali, organizata da Zoomiguana, con performances di aquile e falchi. “La Fiera della Casa – ha spiegato l’assessore alle attività produtti e del Comune di Napoli Enrico Panini – dimostra nonostante l’età di sapersi rinnovare ogni anno, è una fiera vulcanica come la nostra città. Bella articolata offerte per tutte le generazioni ed età”.

E anche in occasione di Fiera della Casa continua la sinergia con l’assessorato al welfare di Roberta Gaeta che porterà in Mostra d’Oltremare il 30 giugno dalle 11 alle 20 raduno di 14 Ludobus da tutta Italia: “Con l’associazione Ali Per Giocare – ha spiegato – verranno alla Fiera tanti ludobus che trasformeranno il parco della Mostra in una grande e festosa ludoteca all’aperto dove i più piccoli potranno giocare, sperimentare nuove forme di gioco a volte complicati ma che danno una grande opportunità per stabilire relazioni, crescere e conoscersi”.

Alberto Alovisi