Nomina del Garante della Persona con disabilità.

 

Nomina del Garante della Persona con disabilità.

Il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, con proprio Decreto Sindacale, ha nominato il Dott. Maurizio Bertolotto quale Garante della Persona con disabilità.
L’istituzione del Garante è stata approvata dal Consiglio Comunale con una Delibera del maggio 2023 ed ha l’obiettivo di “contribuire proficuamente alla piena promozione e alla tutela dei diritti delle persone con disabilità, con particolare attenzione all’integrazione ed inclusione sociale”
Il Garante, a seguito di Avviso pubblico, viene nominato dal Sindaco, la durata dell’incarico è di 5 anni, rinnovabile una sola volta, ed esercita la propria attività a titolo gratuito all’interno di una struttura che il Comune mette a disposizione per consentire l’espletamento della carica.
Il Garante riferisce a Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale circa l’attività svolta, presentando al Sindaco una  relazione semestrale.

Ecco il Decreto Sindacale

 

DECRETO SINDACALE

Oggetto: Nomina del Garante della Persona con disabilità.
IL SINDACO

Premesso che
con Deliberazione di G.C. n.77 del 29.03.2023, è stata proposta al Consiglio Comunale l’istituzione del
Garante per i Diritti della Persona con disabilità con cui, tra l’altro, l’Amministrazione Comunale intende
contribuire proficuamente alla piena promozione e alla tutela dei diritti delle persone con disabilità, con
particolare attenzione all’integrazione ed inclusione sociale, in linea anche con quanto previsto all’art. 3
co.1 lett. b) dello Statuto del Comune di Napoli;
con successiva Deliberazione di C.C. n. 21 del 12.05.2023, è stata istituita la figura del Garante per i
Diritti della Persona con disabilità (di seguito “Garante”) ed approvato il relativo Regolamento;
ai sensi dell’art. 2 del predetto Regolamento il Garante, a seguito di Avviso pubblico, viene nominato dal
Sindaco e la durata dell’incarico è di 5 anni, rinnovabile una sola volta;
in data 09/08/2023 è stato pubblicato dal Servizio Politiche di Inclusione e Integrazione Sociale l’Avviso per la
nomina del Garante per i Diritti della Persona con disabilità, scaduto in data 08/09/2023;
come sancito dall’art. 3 comma 5 del Regolamento, il Garante esercita la propria attività a titolo gratuito
all’interno di una struttura che il Comune mette a disposizione per consentire l’espletamento della
carica;
come disposto dall’art. 4 del Regolamento, le funzioni del Garante vengono esercitate per ottemperare a
quanto previsto dallo stesso Regolamento e dalla normativa di settore inerente i diritti delle persone con
disabilità, a livello regionale, nazionale, comunitario ed internazionale, con particolare riferimento a:
 Convenzione ONU ratificata dalla Legge 3 Marzo 2009, n.18;
 Costituzione della Repubblica artt. 2, 3, 4, 38;
 Legge 5 Febbraio 1992, n.104.
Inoltre, come disposto dallo stesso art. 4 del Regolamento, il Garante riferisce a Sindaco, Giunta e
Consiglio Comunale circa l’attività svolta, presentando al Sindaco apposita relazione semestrale.
Precisato che
ai sensi dell’art. 5 del Regolamento, al Garante sono attribuiti i seguenti obiettivi e le seguenti finalità:
a) comunica all’“Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità” le violazioni
della Convenzione ONU e predispone una relazione biennale sullo stato di attuazione della predetta
Convenzione nel territorio Comunale per ciò che riguarda la promozione di dati statistici e della
realizzazione di studi e ricerche sul tema;
b) interviene, in ambito pubblico e privato, di propria iniziativa e/o sulla base di segnalazioni
provenienti da una persona con disabilità e/o da un suo familiare, dal tutore, dal curatore,
dall’Amministrazione di sostegno e da un’Associazione avente per fine statutario la promozione sociale
delle persone con disabilità, nei casi in cui si lamentino disfunzioni, irregolarità o qualunque altro
comportamento discriminatorio o anche omissivo;
c) promuove, anche in collaborazione con gli enti territoriali competenti e le associazioni delle persone
con disabilità e delle loro famiglie, ogni attività diretta a sviluppare la conoscenza delle norme sulla
disabilità e dei relativi mezzi di tutela, attraverso le iniziative che ritiene più opportune per la maggiore
diffusione e l’avanzamento della cultura in materia di integrazione ed inclusione sociale delle persone
con disabilità;

d) esprime pareri, su richiesta degli organi comunali, in ordine alla normativa esistente e ai
provvedimenti da adottarsi riguardanti i diritti delle persone con disabilità; esprime, altresì, valutazioni
sull’impatto delle azioni progettuali finanziate da organismi comunali ed aventi ad oggetto il
miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità;
e) formula proposte all’Amministrazione Comunale finalizzate ad assicurare la piena promozione e la
tutela dei diritti delle persone con disabilità, alla loro integrazione ed inclusione sociale;
f) propone all’Amministrazione Comunale lo svolgimento di attività di formazione dirette a soggetti
pubblici e privati preposti a svolgere compiti di tutela e salvaguardia dei diritti delle persone con
disabilità, secondo i rispettivi ordinamenti di riferimento;
g) collabora con altri soggetti istituzionali alla raccolta ed elaborazione di dati relativi alle persone con
disabilità;
h) informa delle iniziative intraprese e dei risultati l’Assessore alle Politiche Sociali e gli uffici delle
Politiche Sociali del Comune; collabora con il Garante nazionale, regionale e della Città Metropolitana,
se istituiti;
i) formula raccomandazioni e pareri alle PA segnalate nello specifico dalla persona con disabilità e
promuove campagne di sensibilizzazione e di comunicazione per creare una cultura del rispetto dei
diritti dei soggetti colpiti da disabilità;
j) vigila sul rispetto dei diritti e sulla conformità alle norme e ai principi stabiliti dalla Convenzione delle
Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, dalla Costituzione, dalle leggi dello Stato e dai
regolamenti;
k) verifica e accerta la presenza di fenomeni discriminatori, con la facoltà di chiedere alle PA i
documenti necessari allo svolgimento delle funzioni di sua competenza.
Considerato che
l’Assessore alle Politiche Sociali, in relazione all’istruttoria trasmessa dal competente Servizio Politiche di
Inclusione e Integrazione Sociale, ha proposto, con nota PG/2024/155909 del 16/02/2024, per
l’individuazione del Garante della Persona con disabilità, il dott. Maurizio Bertolotto, tenuto conto delle
competenze professionali e delle esperienze personali maturate;
Letto
l’art. 50 del D. Lgs. 18.08.2000, n. 267;
Attestato che
il presente documento contiene dati personali trattati in conformità alle condizioni di liceità di cui
all’art. 6 del Regolamento UE 2016/679 e pubblicati nel rispetto del principio di pertinenza e non
eccedenza;

D E C R E T A

Nominare il dott. Maurizio Bertolotto, nato il 16/01/1959, Garante della Persona con disabilità .
Demandare al competente Servizio Politiche di Inclusione e Integrazione Sociale tutti gli atti e gli adempimenti
conseguenziali.
Precisare che il Garante della Persona con disabilità non percepisce alcuna indennità o compenso,
svolgendo la sua attività a titolo completamente gratuito.

Sottoscritto digitalmente da
IL SINDACO
Gaetano Manfredi

La sottoscrizione, in formato digitale, è stata apposta sull’originale del presente atto ai sensi dell’art. 24 del D. Lgs. 7/3/2005, n. 82 e s.m.i. (CAD). Il
presente atto è conservato in originale negli archivi informatici del Comune di Napoli, ai sensi dell’art.22 del D.Lgs. 82/2005.