Trilogy al Nabilah di Bacoli

Trilogy al Nabilah di Bacoli

     Happening multicolore al Nabilah di Bacoli, con abiti stravaganti e trasgressivi per il primo dei tre appuntamenti, nel giorno di pasquetta, con la compagnia Carros de Foc formata da artisti provenienti da ogni parte del mondo. Gruppo celebre per le straordinarie installazioni, allestite ogni anno in occasione del festival al Burning Man, nello stato del Nevada e per la prima volta in Italia.

     La trilogia della rassegna più folle e glamour al mondo è approdata sul litorale flegreo organizzato da Nabilah, beach club e Travelers, in partnership con “VisitNaples” e del gruppo Fatelardo e portale Gnam Gnam Style per la seconda edizione del Taste Nic.

     Protagonista del primo capitolo, set stile hollywoodiano: l’aria, lunedì in albis. La spiaggia del Nabilah dal nome esotico, probabilmente di origine indonesiana, con lo sfondo del promontorio di una villa di epoca romana, tra uccelli, una gigantesca aquila, manovrata da una gru con sopra una ballerina, in performer sospesa in cielo, sound deep spirituali e giochi di fuoco sulla spiaggia ha entusiasmato le migliaia di spettatori intervenuti per l’occasione, agghindati in modo bizzarro ed eccentrico. Dallo sceicco al punk, dal nobile con bombetta all’uomo mascherato.

    Sulla falsariga del festival che si svolge ogni anno a Black Rock City, nello stato americano, caratterizzato da ampi deserti, il Burning Man è approdato con gran clamore sul litorale Flegreo. Negli Stati Uniti il festival si svolge in otto giorni dal 1986. Non ci sono concerti, sola musica essenziale. Ogni partecipante è libero di organizzare esibizioni, mostre d’arte, performance, workshop.

      A bordo delle due piscine, attigue alla spiaggia romana del Nabilah disposti “Gourmet Points” con ricette tradizionali e innovative, dalla gastronomia locale alle pietanze vegetariane, dai panini in versione pasquale ai dolci da passeggio, dai pregiati vini del territorio alle fresche centrifughe di frutta.

   Hanno preso parte all’evento chef con a capo Paolo Barrale, stella Michelin che ha proposto la sua pasta mista con fagioli, cozze, ricci di mare e caffè e dato seguito allo show cooking. Altre proposte gastronomiche presentate da: Funghetto Store, Isabella De Charm Pizza Fritta, La Casa del Pane, MA Life Lounge&Restaurant, Puok Burger Store, Tufò, Retrobanco Pizza & Bistrot, Ruah Lounge Bar & Bistrot e Vivi l’Estate.

     La seconda edizione del Carros de Foc, giovedì 25 aprile, l’elemento sarà l’acqua, in occasione della giornata europea della balena. Il mare farà da protagonista. Il sole s’immerge al tramonto, tra performer, spettacoli acquatici e creature marine. Gli ospiti potranno vestirsi secondo i dettami dell’occasione.

    L’ultimo capitolo della trilogia, mercoledì primo maggio, l’elemento, il fuoco. La cerimonia di chiusura è il luogo dove diventi ciò che sei, recita il programma. Il fuoco come esplorazione e dono di sé. Per questi tre giorni, il dresscode è dare libero sfogo all’immaginazione.

   Come nei giorni precedenti il “Crazy Marriage”, dove un improbabile pastore, unirà in matrimonio, in modo virtuale,  una coppia, scelta tra il pubblico.  Un gigantesco cavallo pronto per i selfie. Angolo di meditazione e area massaggi, vendita di maschere di cartapesta, fanno da corollario all’evento.

MARIO  CARILLO