Una nuova realtà a Palma Campania : la pizzeria ” ORO BIANCO NEW STYLE “

Start Up a Palma Campania : “ ORO BIANCO  New Style “

Grazie, sempre, a Gennaro D’Aria “ ‘’o Masto da pizza “, una nuova realtà si è visitata in quel di Palma Campania.

Ad accoglierci, Carlo De Luca, giovanissimo talentuoso pizzaiolo, classe 1998, da tre mesi titolare della pizzeria.

Una realtà commerciale a conduzione familiare; infatti oltre a Carlo, collaborano; la madre, Teresa, regina incontrastata del reparto stuzzicherie, Carmine, il fratello, per la parte amministrativa e Francesca ed Ambra, rispettivamente fidanzate di Carlo e Carmine.

“ Ho iniziato, mi dice Carlo De Luca, all’età di otto anni, quasi per gioco, ma la “ farina nel sangue “, mi ha portato ad appassionarmi ed amare questa bellissima professione.

Ho  lavorato in molte pizzerie ed anche in un Agroturismo, ove ero il responsabile del formo. Vari sono stati i maestri pizzaioli da cui ho “ rubato “ il mestiere e, da circa tre mesi , dopo la ristrutturazione, eccomi gestire questa realtà commerciale.

L’impasto viene realizzato nel pomeriggio del giorno precedente e per circa 24 ore , utilizzando farina Caputo doppio zero . Nei week- end, si sfornano circa 250 pizze al giorno. I nostri clienti, vengono accolti come ospiti, anche se paganti, il rapporto qualità / prezzo è ottimo : si parte da 3 euro fino a 7 euro, a secondo la scelta.

I prodotti usati sono di ottima qualità e rigorosamente del territorio “.

Carlo è infatti letteralmente innamorato della farina, e  la cosa che più ama è poterla utilizzare per preparare la pizza. Pizzaiolo di professione, nonostante la sua giovane età, Carlo ha  già  raggiunto una discreta esperienza in materia per impastare e dare forma alla pizza., pizzaiolo e proprietario di “ ORO BIANCO “, lo prende sotto la sua protezione e gli insegna i trucchi del mestiere, cedendogli, poi, il locale.

Angelo Tramontano, noto e virtuoso  maestro pizzaiolo, intuendo ed apprezzando le doti, non comuni, di Carlo, lo prende sotto la sua protezione, insegnandogli alcuni segreti di questa nobile arte

 Tenendo fede agli insegnamenti del suo Maestro, diventa un sostenitore e difensore della pizza verace napoletana ; cornicione alto e dorato e non più alto di due centimetri con diametro della pizza di 34 cm, cottura in forno a legno con temperatura a 450 gradi °.

A noi ci fa gustare una margherita “ STG “ ed una marinara con variante  olive nere.

Grazie al supporto del suo Maestro, partecipa a varie competizioni, conquistando per ben due volte il terzo posto in un “ Al pizza world Cup di Roma e al Campionato Pizza Doc di Nocera superiore ( SA ).

Una giovane promessa, che non si ferma mai, continua a studiare e a partecipare a varie competizioni, non solo per conquistarsi un piccolo ,posto al sole, ma apprendere dai più affermati maestri pizzaioli , ulteriori segreti che un giorno lo faranno diventare un Maestro e trasmettere la sua esperienza ai futuri pizzaioli.

Alberto Alovisi