UNIVERSIADI NAPOLI, UN CRESCENDO PER LA GINNASTICA, FERLITO REGINA DEL PALAVESUVIO

UNIVERSIADI NAPOLI, UN CRESCENDO PER LA GINNASTICA, FERLITO REGINA DEL PALAVESUVIO

E’ stato un crescendo quello della Federazione Ginnastica d’Italia nell’Universiade in programma a Napoli dal 3 al 14 luglio, nello splendido PalaVesuvio rimesso a nuovo per l’occasione. Dopo il 4° posto della squadra maschile, composta da Andrea Russo, Stefano Patron e Marco Sarrugerio guidata da Paolo Pedrotti, è stata la squadra femminile a salire per prima sul podio mettendo al collo una medaglia di bronzo storica per la Ginnastica Artistica femminile. Carlotta Ferlito, Lara Mori e Martina Rizzelli, guidate da Stefania Bucci, hanno fatto issare il tricolore sul pennone dell’impianto partenopeo, per la gioia del folto e caloroso pubblico napoletano presente sugli spalti. Ma sono state le finali di specialità femminili ad infiammare quello che è divenuto in questi giorni il “Palaginnastica”, sfiorando ripetutamente il sold out. Medaglia d’argento per Lara Mori alla trave e medaglia d’oro al corpo libero per Carlotta Ferlito, salita sul gradino più alto del podio nella 30^ edizione dei Giochi Mondiali Universitari in un tripudio di bandiere tricolori. « Quella della Ginnastica è stata una grande risposta a quanti hanno creduto nella realizzazione nell’Universiade a Napoli – ha dichiarato il Vice Presidente federale e Capodelegazione FGI al PalaVesusio, Rosario Pitton – il folto pubblico presente e le tre medaglie ripagano la Federginnastica degli sforzi compiuti nella ricorrenza del 150° anniversario della sua fondazione, e ripagano il gruppo operativo coordinato dalla Competition Manager Cristina Casentini. Inoltre, è stata la dimostrazione che a Napoli tutto è possibile se si attuano le giuste sinergie, viva l’Universiade, viva la Ginnastica – ha concluso Pitton.    

ALBERTO  ALOVISI