1 DICEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L’AIDS: A SCAMPIA UN INCONTRO CON I GIOVANI SULLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI

 

 

1 DICEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L’AIDS: A SCAMPIA UN INCONTRO CON I GIOVANI SULLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI

 Giovedì 1 dicembre – in occasione della  Giornata Internazionale contro l’AIDS –  il Comune di Napoli promuove, in collaborazione con Vola Onlus e Anlaids Campania, un momento di confronto aperto alle ragazze e i ragazzi della città di Napoli, volto a lanciare una campagna di sensibilizzazione  sui rischi legati alle malattie sessualmente trasmissibili.

Si inizierà alle  9.30, presso il Polo Didattico di Scampia, dove Istituzioni cittadine, associazioni di volontariato, del mondo della scuola, della sanità e della società civile incontreranno i giovani di Napoli per confrontarsi sul tema e raccontarlo dal punto di vista scientifico, ma anche sociale.

I dati sulla diffusione delle MST sono allarmanti: sono le donne e i ragazzi tra i 14 e i 25 anni le fasce della popolazione più a rischio di contrarre malattie sessuali. Ogni giorno, in tutto il mondo, vengono contratte più di 1 milione di infezioni a
trasmissione sessuale, per un’incidenza annua di 34 milioni di casi nei soggetti appartenenti alla fascia di età 15-49 anni.  

“Non solo l’Hiv – dichiara l’Assessore alla Salute Vincenzo Santagada – nel variegato e temibile mondo delle infezioni sessualmente trasmesse sono tante le malattie infettive che non rallentano la loro corsa, anzi. E se nell’immaginario comune si pensa
siano appannaggio solo di stranieri, prostitute e omosessuali così non è perché le Ist colpiscono tutte le persone sessualmente attive,  soprattutto sempre più crescono tra i giovanissimi, in particolare tra  le donne. Infezioni subdole che mettono a rischio la loro capacità  riproduttiva. È dunque necessario mettere in campo una seria opera di prevenzione e contrasto”.

“Rendere i giovani sempre più consapevoli delle modalità e dei rischi di trasmissione dell’Aids, ma anche degli strumenti di prevenzione e cura che attualmente la scienza medica mette a disposizione è un’importante azione educativa che va consolidata, diffusa e ripetuta nel tempo – dichiara l’ Assessore alla Scuola Maura Striano- La giornata del 1 dicembre è il primo passo di un cammino che faremo insieme alle famiglie e alle scuole”.

“Partendo dai dati raccolti, abbiamo voluto immaginare un momento di coinvolgimento dei giovani mettendoli a confronto  con personale medico ma anche con le associazioni di volontariato e  testimonianze sul campo – spiega l’Assessora ai Giovani Chiara Marciani che prosegue – La prevenzione è fondamentale, soprattutto tra i giovanissimi , per ridurre il rischio di contrarre malattie sessuali quali sifilide, infezione da HIV e condilomatosi. È necessario favorire la prevenzione, sensibilizzando i giovani a corretti stili di vita e a  corrette abitudini comportamentali e relazionali, migliorando il grado di conoscenza delle infezioni trasmissibili sessualmente. La giornata di confronto sarà il primo di una serie di tappe della
campagna che avvieremo come Comune di Napoli, anche attraverso la rete dei centri giovanili”.

Nel corso della mattinata sarà possibile fare domande o mandare  messaggi  whatsapp a tutti i partecipanti al numero 3926164403.
Sarà inoltre allestito un punto di ascolto e assistenza, con medici, infermieri e psicologi a disposizione per rispondere a tutte le domande o dubbi sulle malattie sessuali.