Al via il “Premio Fausto Rossano”, proiezioni e dibattiti sulla salute mentale

 

Al via il “Premio Fausto Rossano”, proiezioni e dibattiti sulla salute mentale

 

Dal 16 al 23 ottobre la settima edizione con 44 opere in concorso

 

 

Prenderà il via sabato 16 ottobre la settima edizione del “Premio Cinematografico Fausto Rossano” con 44 opere in concorso divise nelle 7 sezioni competitive (Cortometraggi, Documentari, Laboratori, Animazioni, Focus Campania, Studenti, Scuole) oltre ad una selezione di corti dedicati alla violenza contro le donne, premiazione sabato 23 ottobre nella Sala Dumas dell’Istituto Francese di Napoli alle ore 11.

 

Le opere in concorso: tra violenza sulle donne, ambiente e sport 

 

In linea con l’obiettivo del festival, spazio a opere che raccontano problematiche sociali nelle società attuali e molteplici aspetti della salute mentale, come il crudo e allo stesso tempo toccante racconto di Issa, ventinovenne tenuto in catene in un villaggio del Ghana a causa del suo disagio mentale, in “A Man in Chain”, documentario di Alireza Mirasadollah, già giornalista e documentarista per la BBC e l’Iran International TV.

 

Uno sguardo iraniano presente anche nel corto “Congenital”, dei registi Saman Hosseinpuor e Ako Zandkarimi, giovani registi curdi, pone l’attenzione sulla sessualità della sua protagonista Roja, venduta ad un uomo come “risarcimento” per la morte del figlio e costretta a scappare per non sottostare al ricatto di una prima notte di nozze non desiderata che svelerebbe il suo segreto.

 

Contraddistinto da opere raccontate con occhio autenticamente femminile (tra le altre, “Cuando llegue la carta”, “Ora zero”, “Otava” e “Alone Together”), attraverso la nuova sezione fuori concorso “Violenza di genere” l’edizione del 2021 parla allo spettatore degli strascichi di un abuso subito in infanzia e urlato dopo anni di oblio (“Adieu Lulu”) o della solitudine di donne vittime di violenza quotidiana (“My name is Sami”) dopo lo scoppio della pandemia.

 

Altre forme di violenza sono raccontate nella categoria “Animazione” anche attraverso simboli della tradizione popolare sarda, come nell’incalzante “S’ammutadori”, con scatole, fiori ed enormi pachidermi nelle stanze, come nel delicato “Elephant in the Room” e con il bianco e nero de “La grande onda” (con le voci di Valentina Carnelutti, Marco Leonardi, Fortunato Cerlino e Antonio Catania), ritratto di una delle più efferate e potenti organizzazioni criminali al mondo, la ‘Ndrangheta, raccontata attraverso la vita e la morte di Gennaro Musella, un uomo comune.  

 

Non mancano corti dedicati a temi ambientali, come “Scream for Ice” ed “Echo”, e sportivi come “La fortuna non esiste – La storia del bomber di Dio”, documentario su Carlos Clay França, ex bomber del Potenza ritrovatosi ad affrontare un tumore alla colonna vertebrale. 

 

Intense le tematiche affrontate nella categoria Focus Campania, film realizzati da registi campani o girati in regione. “Oltre i Giganti” di Marco Renda narra di un Don Chisciotte bloccato fisicamente in una dimensione che non percepisce come nuova, “Antonio” dell’attore e regista Emiliano De Martino che interpreta e racconta la malattia, la vita e le rivalse umane e professionali dell’onorevole Antonio Guidi o il corto documentario “Quaranta Cavalli” di Luca Ciriello sulle scorribande estive di un gruppo di ragazzini di Chioggia, i loro sogni sull’acqua e le loro aspettative. In “L’invito” dei Fratelli Borruto si parla dell’arrivo di un barbone in un borgo e l’accoglienza dei suoi abitanti, “La Musica nell’Anima” di Loris Arduino racconta le note di genio, sregolatezza e follia di Domenico Cimarosa, in “Stryx” di Martina Cristofaro il protagonista è Victor, giovane ragazzo omosessuale, dinamico e solare, che compie il primo passo per accettarsi mostrandosi al mondo per quello che è.

 

 

Gli appuntamenti: coinvolte diverse location cittadine

 

Location del primo appuntamento Sabato 16 ottobre alle ore 19 è il Teatro AvaNposto Numero Zero (via Sedile di Porto 55), con la presentazione del libro Alla faccia del pazzo di Antonio Procentese e Virginia Capuano, e l’intervento di Enrica La Palombara che presenterà la piattaforma ELPsenzaH. Seguirà un intervento musicale del cantautore Ross e una degustazione di vino offerta dalla Cooperativa Sociale Vitematta. AvaNposto che ospiterà da lunedì 18, martedì 19 e mercoledì 20 dalle 18 le proiezioni delle opere in concorso e incontri con gli autori.

 

Il Premio Rossano coinvolgerà direttamente le scuole. Infatti, martedì 19 ottobre dalle ore 10 all’istituto “Alessandro Volta” (piazza Santa Maria della Fede), verranno proiettate le opere della sezione scuola alla presenza degli studenti che voteranno il Premio Giovani al miglior corto, stessa cosa il giorno dopo, mercoledì 20 ottobre alle ore 9 con protagonisti gli studenti dell’istituto “Alfonso Casanova” (piazzetta Casanova).

Giovedì 21 ottobre dalle ore 18 all’Ex Opg Occupato “Je so’ pazzo” (via Imbriani 218) si tratterà il tema della violenza contro le donne con proiezioni a tema, incontro e dibattito, e la mostra “L’archetipo dell’ombra e Donne” della pittrice Manuela Vaccaro. Il Centro Interculturale Officine Gomitoli (piazza E. De Nicola 46) ospiterà venerdì 22 ottobre dalle ore 17 l’incontro “Migrazione, Sport e Inclusione” durante il quale verranno coinvolti il regista Giuseppe Marco Albano e la partecipazione di membri della Waterpolo Lions, del Tam Tam Basket, del waterpolo paralimpica del Centro Sportivo Portici.

Spazio al “Cinema Bendato” venerdì 22 ottobre alle ore 20.30 al Teatro AvaNposto Numero Zero con la proiezione del film breve “Mis Ecce Homos” di Marco Rossano, con l’audio narrazione di Roberta Laguardia e musiche dal vivo di Gianluca Rovinello, in collaborazione con l’Unione Ciechi Italiana e il Lucania Film Festival.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero (è gradita prenotazione inviando mail a  info@premiofaustorossano.it), per accedere sarà necessario mostrare il green pass, in alternativa il Centro Diagnostico Ninni – Scognamiglio e Diagnostica Anniballo si occuperanno gratuitamente di effettuare tamponi rapidi nei laboratori in Piazza dell’Immacolata 26 e via Carducci 29.

Per info premiofaustorossano.it.

 

Il Premio Fausto Rossano è promosso dall’omonima associazione con Premio Fausto Rossano con il contributo della Regione Campania e della Film Commission Campania, in collaborazione con A.I.P.A. (Associazione Italiana Psicologia Analitica), Dedalus cooperativa sociale, Officine Gomitoli, teatro AvaNposto Numero Zero, Je so’ pazz, C.F.C.C. (Coordinamento Festival Cinematografici Campania), con la partecipazione di Napolinmente, Fun-Raising, ITIS Alessandro Volta, ISIS Alfonso Casanova, ASO Waterpolo Lions, Napoli Femminile, Tam Tam Basketball, A.S.D. Centro Sportivo Portici, Lucania Film Festival, associazione Allelammie, UCI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) con il sostegno di Centro Diagnostico Ninni – Scognamiglio & C. e di Cantine Vitematta, Argenio, Action Women Temporary Roots.

UFFICIO STAMPA | Alessandro Savoia | info@alessandrosavoia.it |