Alla mezza Maratona di Napoli, record italiano dell’azzurra Sofiia Yaremchuk che stacca in 1h08’27

 

Alla mezza Maratona di Napoli, record italiano dell’azzurra
Sofiia Yaremchuk che stacca in 1h08’27”

di Ezio Micillo

Alla mezza maratona di Napoli l’azzurra Sofiia Yaremchuk – squadra sportiva dell’Esercito –
eguaglia il record italiano con 1h08’27”pareggiando il tempo realizzato da Nadia Ejjafini nel
2011.Una prestazione eccellente e di preparazione ai giochi di Parigi, tappa importante di conferma
del suo stato di forma. L’italo-Ucraina dopo il successo alla maratona di Valencia con un tempo
incredibile di 2h23’16” ed un nuovo record, a Napoli si conferma con una prestazione sublime che
conquista le simpatie dei tanti appassionati corsi questa mattina a fuorigrotta per vedere i campioni
in pista. E le attese non sono risultate vane. Nell’ordine, vittoria alla keniana Angela Tanui che
chiude in 1h07’04” seguita dall’azzurra Sofiia Yaremchuk con un tempo di 1h08’27”, terza piazza
per Nancy Chepleting Meli che chiude in 1h10’03”. 
La vittoria maschile è andata al Keniano Brian Kwemoi Kirui che conclude in un tempo strepitoso
di 59’26” eguagliando il primato già registrato. Al secondo posto Anthony Kimtai in 59’45” e sul
terzo podio Bernard Kipkurui Biwott in 59’47”. Per l’Italia con un tempo di 1h05’14” Yassine
Rachik – squadra GS Fiamme Oro Padova – è il primo italiano a tagliare il traguardo, seguito da
Raffaele Giovannelli – squadra ASD International Security – con un secco 1h06’47” e a seguire
Alessandro Zanga – squadra La Recastello Radici Group – con un tempo di 1h07’55”.