Anna Capasso Festa stile Japan allo “Yugo”  

 

 

Anna Capasso

Festa stile Japan allo “Yugo”

 

Un gruppo di amici della cantante-attrice Anna Capasso, ha avuto la gioia di poter festeggiare con lei i 39 anni compiuti. Certamente la nota ed affermata interprete di brani musicali che rapidamente si affermano nella richiesta da parte del pubblico appena pubblicati, avrebbe dovuto e voluto invitare tanti più amici, conoscenti ed anche fans, ma sarebbe stato necessario scegliere come luogo per la sua festa lo stadio Diego Armando Maradona ed allora la gioia di vivere i festeggiamenti con pochi intimi ha prevalso e la scelta del “Yugo” di Volla è stata vincente. Il locale dedicato alla cucina del paese del sorgere del sol levante, ma per chi lo desidera anche alla eccellente cucina di mare partenopea, diretto dall’attento ed esperto manager Pasquale De Vita e che dà prestigio all’hinterland napoletano, per una serata è stato messo a disposizione della nota e poliedrica artista napoletana amata da un gran pubblico sia come cantante, che come attrice cinematografica e di teatro. Gli invitati alla serata di Anna, accolti da De Vita e tutto lo staff che ha servito un servizio di impeccabile professionalità, ha passato con l’artista momenti di grande felicità anche per le espressioni di partecipazione con il cuore che tutti gli intervenuti hanno voluto mostrare alla festeggiata. Anna Capasso, infatti, ha scelto lo stile culinario “made in Japan” per brindare ai suoi 39 anni, ballando e divertendosi fino a notte fonda. Come sempre l’artista non è passata inosservata con la sua bellezza – quella di una ragazza che non ha mai stravolto la propria immagine a colpi di chirurgia – scegliendo di indossare un abito griffato Elisabetta Franchi. La Capasso negli anni si è imposta col suo stile sensuale e deciso, che ha confermato anche in occasione del suo 39° compleanno. Tra i presenti all’evento c’erano, tra i tanti, l’ex campione di pugilato Patrizio Oliva, già suo compagno di scena per la lunga tournée in tutt’Italia dello spettacolo teatrale “2 ore all’alba”, oltre ad imprenditori, medici, giornalisti e fotografi.

La cena, di ottima qualità e curata dalla vigile attenzione al che tutto potesse svolgersi nel migliore dei modi ed accontentare la Capasso in ogni suo desiderio, è partita con un aperitivo costituito da prodotti tipici campani ai quali tutti gli intervenuti tengono tanto: mozzarelline di bufala campana Dop del caseificio “La Baronia” di Castel di Sasso-Vitulazio e montanarine della casa elaborate al momento accompagnate da bollicine di Asprinio 100% “Flavius spumante Asprinio brut”, prodotto nella sua originalità a Casapesenna dalla casa vinicola “Di Costanzo”. Si è passati poi ai piatti nipponici: ravioli cotti al vapore ripieni di pollo e salsa di soia (teriyahi); un onigiri, fagottino di riso suschi con salmone e filadefia e sopra semi di papavero e sesamo con salsa Teriyahi e maionese piccante; due nigiri giapponesi, una base di riso con sopra un filetto di salmone e gambero a vapore; infine un set di uramaki o rolls giapponesi e precisamente uno con salmone crudo, filadelfia e salvia amalgamato con barbabietola e quindi dal naturale colore rosso sovrastato da filadelfia e salsa teriyahi, altro uramaki ripieno di tonno crudo e avocado con sopra salsa Klincs (salsa piccante) ed un pò di maionese giapponese; a seguire un rolls fritto con all’interno salmone cotto e all’intorno una frittura di panko con sopra filadelfia e frutti di bosco; infine altro uramaki composto da gamberi in tempura con un pò di maionese giapponese e misticanza sovrastato da chips di patate croccanti con salsa agrodolce. La gioia dello stare tutti insieme si è espressa, ancor più, nel momento che Anna ha voluto dedicare ai suoi ospiti due brani di indiscusso successo. Entusiasmante momento è stato quello in cui ha riscaldato tutti interpretando il suo “Bye Bye”, scritto dalla stessa Anna Capasso insieme a Vincenzo Sperlongano e Massimo D’Ambra; è seguita poi, a gran richiesta di tutti gli amici, l’interpretazione del suo ultimo successo “Ballo da sola”, scritto come al solito personalmente da Anna Capasso con Massimo D’Ambra e prodotto dallo stesso. La serata, fotografata e filmata dal maestro Rino D’Antonio, è stata ulteriormente allietata dalla presenza del Dj Cola al secolo Salvatore Colaceci coadiuvato da Giusy Di Bonito.

Giuseppe De Girolamo