CALCIO NAPOLI : CONFERENZA DI MERET PRE AJAX

meret-4-800x445.jpg

Il portiere del Napoli Meret ha parlato in conferenza stampa pre Ajax Ecco le sue parole !

Cosa è scattato dopo l’estate? “E’ un insieme di fattori, ho lavorato sempre al massimo. Quest’anno sto trovando continuità, è più facile dimostrare le mie qualità. Sono contento della mia stagione fino ad ora”. 

Vedi il tuo rinnovo più vicino? “Non mi piace di parlare di questione extracampo. Posso dire che l’accordo c’è, manca solo la formalizzazione ma la mia testa è rivolta solo alla partita di domani”.

Rapporto con Sirigu? “Salvatore lo conosco da diversi anni, ho condiviso con lui lo spogliatoio della Nazionale. Quando è arrivato si è subito inserito bene nel gruppo, è una figura importante nello spogliatoio e sono contento del suo arrivo ed è un piacere poter lavorare con lui“.

Come ti sei preparato per domani? Cosa ti aspetti? Sappiamo che è una squadra di qualità, davanti hanno giocatori molto forti, quindi sarà importante essere pronti su tutto. Ci siamo preparati, cercheremo di limitare tutte le loro azione offensive per subire il meno possibile“.

Quale sarà l’atteggiamento per la sfida di domani? “L’atteggiamento deve essere quello messo in campo già fino ad oggi in tutte le gare, abbiamo sempre mantenuto una grande mentalità durante le partite. Dobbiamo ripetere sempre questo atteggiamento. Non dobbiamo far calare l’intensità, sappiamo che sarà una partita difficile in casa loro. Però siamo pronti e proveremo a portare a casa i tre punti“.

Cosa è cambiato con Kim in difesa? “Complimenti a Kim che si è calato in questa avventura al meglio, ha cercato assimilare i concetti che il mister ci chiede e i movimenti della linea difensiva. Io cerco di richiamare la difesa come ho sempre fatto. Il merito è un po’ di tutti, del giocatore, del gruppo e del mister che lo ha aiutato a inserirsi al meglio”.

Sei migliorato tanto sul gioco di piedi: “Sono sempre migliorato su questo aspetto e so che devo migliorare ancora. Non è solo un lavoro mio, ma di tutto il reparto e dei movimenti dei centrocampisti. Non si può giudicare un portiere solo su questo aspetto. So che devo lavorare ancora molto, sono migliorato. Devo proseguire su questa strada e fare quello che mi chiede il mister“.

E’ il miglior momento della tua avventura al Napoli? Sì, sicuramente è uno dei miei migliori insieme al periodo di Ancelotti dove avevo continuità. Come ho detto, giocare con continuità per un portiere è fondamentale. In questo periodo sta andando bene, ma devo pensare solo a lavorare e a fare quello che sto facendo“.

Pasquale  Spera