Croce Rossa Italiana e Il Colle ancora insieme per la solidarietà delle famiglie in difficoltà.

 

COMUNICATO STAMPA

                                                                                          

Croce Rossa Italiana e Il Colle ancora insieme per la solidarietà delle famiglie in difficoltà.

Quest’anno la squadra si arricchisce: spuntano tra i volontari i ragazzi dell’Associazione Oltre l’indifferenza

 

San Pietro di Feletto (TV) – martedì 20 Dicembre 2022. Per il terzo anno consecutivo l’azienda ‘Il Colle Prosecco’ di San Pietro di Feletto, insieme a Croce Rossa Italiana (Cri), ha confermato il proprio sostegno nei confronti delle persone più bisognose del Veneto. 

Una squadra composita, costituita dai volontari della Croce Rossa, dai dipendenti de Il Colle Prosecco e dai ragazzi dell’associazione Oltre l’Indifferenza. 

Una vera e propria linea di produzione, tradizionalmente impiegata per la lavorazione del Prosecco, è stata convertita e utilizzata per confezionare un migliaio di pacchi alimentari destinati a famiglie disagiate del territorio. 

Seguendo il claim “Un’Italia che aiuta” l’azienda Il Colle “ha voluto ancora una volta essere al fianco di Croce Rossa Italiana per aiutare le persone che ne hanno più bisogno. In un periodo storico così difficile, atti di gentilezza sono ancora più necessari e dovuti, e anche noi abbiamo voluto fare la nostra parte” sottolinea la titolare Sara Ceschin in rappresentanza della propria famiglia.

Grande novità di quest’anno, la presenza dei ragazzi con disabilità dell’associazione Oltre l’Indifferenza di Fontanelle (Tv), attiva sul territorio da oltre 20 anni, i quali hanno contribuito alla riuscita della giornata. 

“É stato un onore poter partecipare a questa meravigliosa iniziativa. Ringrazio la famiglia Ceschin, l’azienda Il Colle e Croce Rossa per l’opportunità. Oggi abbiamo dimostrato che anche i fragili posso aiutare a fare del bene per il prossimo e sono un valore aggiunto per tutta la società. Quando si creano queste sinergie si crea un futuro migliore. La magia del Natale è anche questo” afferma Mauro Vettorello, Presidente di Oltre l’Indifferenza.

I mille pacchi contenenti vari beni alimentari di prima necessità ma, date le festività in arrivo,  anche qualche ingrediente natalizio, una volta confezionati sono stati prontamente trasferiti dall’Azienda Il Colle a Jesolo (Ve), dove si trova quartier generale veneto della Croce Rossa Italiana, e da dove partiranno per essere recapitati personalmente, casa per casa, dai volontari CRI alle famiglie destinatarie del dono entro Natale.

Il Presidente della CRI della regione Veneto, Francesco Bosa ha così commentato l’operazione: “Si tratta di una sinergia ormai consolidata, un legame speciale creatosi da subito tra i volontari della Croce Rossa e la famiglia Ceschin, che autenticamente porta avanti valori condivisi dalla nostra associazione declinati su valori umani universali come solidarietà e inclusività. Un esempio virtuoso di quanto sia efficace la collaborazione con le aziende private”. 

 

 

IL COLLE 1978

 

Situata a San Pietro di Feletto, nel cuore dell’area di produzione del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, Il Colle è un’azienda vitivinicola di proprietà della famiglia Ceschin. Fondata nel 1978 dall’enologo Fabio Ceschin vede oggi alla guida la moglie Gianna e i tre figli Francesco, Sara e Andrea.

 

L’azienda ha sempre creduto nelle potenzialità dell’uva Glera affinando tecniche di spumantizzazione e convogliando le sue risorse nella produzione del Prosecco Superiore. Il Colle produce anche altri vini del territorio, tra i quali il Colli di Conegliano Rosso e il Refrontolo Passito DOCG.

Il Colle gestisce e controlla direttamente tutti i passaggi della filiera produttiva, a partire dai vigneti.

In parte le uve provengono da terreni di proprietà, in parte viene conferita da piccoli vignaioli locali che collaborano con l’azienda da oltre 40 anni.

La vendemmia viene eseguita esclusivamente a mano per assecondare le caratteristiche del territorio collinare ma anche per iniziare fin dalla vigna un’attenta selezione della materia prima volta a favorire una riduzione dei trattamenti in cantina. 

 

L’azienda è dotata di attrezzature all’avanguardia e investe molte risorse nella ricerca interna, in particolare di tecniche per la riduzione dell’impiego della chimica, soprattutto per quanto concerne l’utilizzo dei solfiti. Gli enologi hanno sviluppato, ad esempio, l’esclusivo Metodo Il Colle® che prevede la vinificazione e la spumantizzazione in assenza di solfiti e in un solo passaggio diretto da mosto a spumante, preservando così tutte le caratteristiche organolettiche e aromatiche del vino.