DAVI’, IL PROFUMO DEL MARE

 

 

DAVI’, IL PROFUMO DEL MARE

Un nuovo posto in città. La new entry della ristorazione made in Naples – in via Posillipo 253 – ha appena un mese di vita e già si preannuncia come l’outsider che spiazzerà tutti: “Davì”, neonata creatura dello chef Davide Bacioterracino, è una piccola isola felice nel cuore di Posillipo.   Il bianco candido della spuma di mare e l’azzurro del Golfo di Napoli su cui si protende sono i colori dominanti che comunicano freschezza, ordine, pulizia, già dall’esterno in cui sono sistemati pochi tavolini per chi ama mangiare al sole, respirando il profumo del mare: all’interno, altri tavoli accolgono all’incirca una trentina di avventori, numeri limitati per garantire un servizio garbato e senza sbavature, attese brevi e cibi preparati alla perfezione tutti i giorni della settimana sia a pranzo che a cena.

Nel regno di Bacioterracino troneggiano i crudi di mare, il pescato del giorno, le verdure e i frutti di stagione, i favolosi dessert ideati dallo chef; assolutamente di giornata, vongole, cozze, ostriche, taratufi, gamberoni, scampi, serviti crudi o in soutè con crostini di rosmarino o all’aglio. Interessanti gli antipasti, tra cui il Carpaccio di tonno pinna gialla con soffritto di rucola, pomodorini confit e fonduta di parmigiano, la Cheescake di tonno, crema al formaggio e tarallo sbriciolato, il crostino di pasta sfoglia con gambero di Mazara e ricotta di fuscella; ma ci si può sbizzarrire anche con la fresca insalata di polipo e finocchi con ricci di sedano e olive verdi, la geniale matriciana su cui viene adagiata una tenera julienne di calamari e un croccante di pecorino, oppure con il polipo fritto caramellato con cremoso di patata gialla o l’irresistibile Trilogia di tartare con base di mozzarella tonno – salmone – gambero.

Per gli irriducibili carnivori ci sono in lista invoglianti proposte tra cui l’ascé di manzo e limone con cremoso di polenta, i fiori di zucca in pastella farciti con ricotta di fuscella, i filetti di manzo al gorgonzola o al pepe rosa, la tradizionale parmigiana di melanzane immersa in un saporito ragù napoletano o il classico Scarpariello.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      

Ma la “parte del leone” ovviamente tocca al settore ittico a cui sono dedicati i primi che assortiscono, oltre all’immancabile Spaghetto a vongole, un’interessante linguina all’astice o con cannelli, limone e parmigiano, un succoso raviolo capesante e crostacei con pomodorino giallo e rosso, i delicatissimi spaghetti al riccio di mare o i più rustici spaghetti cacio e pepe e tartare di gamberi con zeste di lime: arrivati al dolce, ecco esplodere l’estro creativo di Davide con il suo fantastico Cilindro bacio, una sfera di cioccolato fondente che, come un magico scrigno, racchiude un’avvolgente crema pasticcera, il Morbido al cioccolato con panna montata, il sorprendente Tiramisù al pistacchio, che chiudono in dolcezza un’eccellente esperienza degustativa.

 

 

LAURA  CAICO