FEDERICA PELLEGRINI A NAPOLI CON L’INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE QUATTRO WEEK END DI GARE DAL 26 AGOSTO AL 30 SETTEMBRE ALLA PISCINA SCANDONE 50 MEDAGLIE OLIMPICHE DI TOKYO VIA ALLA VENDITA DEI BIGLIETTI PREZZI DAI 10 AI 40 EURO

 

FEDERICA PELLEGRINI A NAPOLI CON L’INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE
QUATTRO WEEK END DI GARE DAL 26 AGOSTO AL 30 SETTEMBRE
ALLA PISCINA SCANDONE 50 MEDAGLIE OLIMPICHE DI TOKYO
VIA ALLA VENDITA DEI BIGLIETTI PREZZI DAI 10 AI 40 EURO

I sorrisi per Federica Pellegrini non finiscono nella piscina olimpica di Tokyo. “E’ l’ultima mia gara internazionale” ha detto al termine della finale dei 200 stile libero, la quinta
della sua fantastica carriera, prima donna nella storia olimpica. La prima nel 2004 quando,
solo sedicenne, conquistò la medaglia d’argento nei 200 m stile libero divenendo all’epoca la
più giovane atleta italiana a salire su un podio olimpico individuale. Quattro anni dopo, ai
Giochi di Pechino, vinse in quella stessa gara la medaglia d’oro regalando all’Italia il primo
successo olimpico femminile nella storia del nuoto Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 diventa la
prima nuotatrice della storia a partecipare a 5 diverse finali olimpiche di una stessa specialità. In mezzo sei titoli mondiali, quattordici europei, 130 titoli italiani.
E’ ora sarà passerella con i suoi Aqua Centurions per ricevere gli applausi che merita
per una carriera che parla di quattordici ori tra mondiali ed europei. I 130 titoli italiani sono
quasi un dettaglio. L’appuntamento è per la Regular Season di International Swimming
League, il più importante evento sportivo che si terrà in Campania nel 2021, che si svolgerà a Napoli nella rinnovata location della Piscina Scandone, dal 26 Agosto al 30 Settembre
2021. Quattro i week end di gare nella quale sarà presente Federica Pellegrini: 26-27 agosto
(match inaugurale ISL) 4-5 settembre, 11-12 settembre, 25-26 settembre. Dopo solo 4 giornate di gare a Tokyo sono confermate a Napoli già 46 medaglie olimpiche.
Dal recordman del mondo nei 100 farfalla, oltre che vincitore di sette ori iridati ai
mondiali di Budapest 2017 Caeleb Dressel, alla bi campionessa olimpica nei 200 e 400 misti
la giapponese Ohashi, dalla primatista mondiale sui 50 rana, la sedicenne tarantina Benedetta Pilato in cerca di riscatto, al nuovo campione olimpico ungherese Kristof Milak. E ancora la svedese Sarah Sjöström con sei record del mondo all’attivo, ai Giochi di Rio oro nei
100 m farfalla, argento nei 200 m sl e bronzo nei 100 m sl. Tra le sfide più “attese” la rivincita tra Adam Peaty, Arno Kamminga e Niccolò Martinenghi, rispettivamente primo, secondo
e terzo a Tokyo nei 100rana (match 26 – 27 agosto), quella tra i migliori sprinters statunitensi
e italiani in staffetta, dopo la grande battaglia della 4×100 a Tokyo vinta dagli USA davanti
all’Italia (match 4 – 5 settembre). E ancora la rivincita nei 100 dorso uomini tra i russi Rylov
e Kolensnikov e Thomas Ceccon, quarto a Tokyo (match 26 – 27 agosto).

 ALBERTO  ALOVISI