“Forma Urbis Neapolis. Genesi e permanenza del disegno della città greca”, di Alfredo Buccaro, Alfonso Mele e Teresa Tauro, è il volume dedicato alle origini di Napoli che sarà presentato, il 28 febbraio 2024 alle 16.30 nell’Aula Magna Storica della Federico II

 

“Forma Urbis Neapolis. Genesi e permanenza del disegno della città greca”, di Alfredo Buccaro, Alfonso Mele e Teresa Tauro, è il volume dedicato alle origini di Napoli che sarà presentato, il 28 febbraio 2024 alle 16.30 nell’Aula Magna Storica della Federico II.

All’evento, dopo i saluti del Rettore Matteo Lorito, del Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano e del Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, dell’Assessore alla Gestione del Territorio e all’Urbanistica della Regione Campania Bruno Discepolo e del Direttore del DiARC -Dipartimento di Architettura Michelangelo Russo, interverranno i relatori  Fausto Zevi, Emerito di Archeologia e Storia dell’Arte greca e romana e Accademico dei Lincei,  Carmine Ampolo, Emerito di Storia Greca e Accademico dei Lincei, Carlo Vecce, Ordinario di Letteratura Italiana e Accademico dei Lincei, coordinati da Alessandro Castagnaro, Ordinario di Storia dell’Architettura del DiARC.

Nel corso dell’evento verrà presentata la Mappa Digitale di Neapolis ideata da Alfredo Buccaro e Teresa Tauro, elaborata dall’équipe del CIRICE e consultabile sul sito www.iconografiacittaeuropea.unina.it alla voce “Forma Urbis Neapolis“.