Ginnastica Aerobica, Monte di Procida sul tetto d’Europa

 

Ginnastica Aerobica, Monte di Procida sul tetto d’Europa

Gaia Laurino campionessa continentale, bene Maria Chiocca e Marcella Lucci

Nella 12à edizione dei Campionati Europei di Ginnastica Aerobica, svoltasi alla Vitrifrigo Arena di Pesaro, tra le medaglie d’oro conquistate dalla squadra nazionale italiana senior brilla quella di Gaia Laurino del California Center Club Monte di Procida di Simona e Rosalinda Scotto. La ginnasta del Club presieduto dal Capitano Vincenzo Scotto, insieme a Ylenia Barbagallo, Francesco Blasi, Arianna Ciurlanti, Sarah Ferragina, Anna Bullo, Marcello Patteri, Sofia Cavalleri, Sara Cutini, Matteo Falera, Davide Nacci, Francesco Sebastio, Silvia Santuccio e Giorgia Frigeni, è salita sul gradino più alto del podio nel Team Ranking senior, in un tripudio di bandiere tricolori sugli spalti ai quali, finalmente, ha avuto accesso il pubblico, se pur in misura contingentata per le disposizioni anti Covid-19. Un risultato storico per l’Italia dell’Aerobica, infatti l’ultimo podio azzurro senior risale a quello di Elvas (Portogallo) nel 2015, dove l’Italia vinse la medaglia di bronzo. Inno di Mameli e tricolore sul pennone più alto, invece, nella competizione continentale 2021, al pari delle squadre nazionali di Calcio e di Pallavolo maschile. Il Team Ranking è stato vinto nettamente dall’Italia, davanti alla Romania, argento, e all’Ungheria, bronzo.

Buono anche il 6° posto degli azzurrini nel Team Ranking junior, competizione dominata da Russia, Romania e Ungheria salite sul podio nell’ordine. Della categoria cadetta facevano parte due atlete campane, Maria Chiocca sempre del California, e Marcella Lucci della Chige Monte di Procida con il suo allenatore Giorgio Illiano, componente dello staff tecnico nazionale. Per loro un’esperienza che promette bene per il futuro.

Entusiasta il Vicepresidente federale Rosario Pitton, a capo della delegazione italiana «Ricordo quando salimmo sul podio senior ad Elvas sei anni fa, brindammo in albergo prima di rientrare in Italia, ma ora la gioia è stata davvero indescrivibile, ascoltare l’inno di Mameli nelle competizioni internazionali mi commuove sempre – ha dichiarato il capodelegazione – in questa occasione in modo particolare perché l’intera delegazione è andata al di là dei pronostici , sia nel rendimento agonistico, sia nell’armonia interna che, forse, è stata la vera chiave del successo, bravi tutti » ha concluso il prof. Pitton.

Insieme ai familiari delle ginnaste, presente sugli spalti a tifare per l’Italia la Federazione campana con il Consigliere Aerobica Graziano Piccolo, con la Direttrice Tecnica Serena Piccolo, con la Referente di Giuria Chiara Barone e con le tecniche Simona e Rosalinda Scotto.

Appuntamento a metà ottobre al Pala Pippo Coppola di Monte di Procida per la Coppa Campioni con l’organizzazione a cura della locale società Chige.     

 ALBERTO  ALOVISI