la casa del consumatore di napoli ribadusce le criticità evidenziate nel piano traffico per le universiadi.

 

 

L’associazione Casa del Consumatore ribadisce le criticità evidenziate dall’utilizzo del Piano Traffico che verificate anche da parte dello stesso Comune si è affrettato a modificarlo. Fare il Test di fattibilità  del Piano a poche  ore dall’apertura delle Universiadi può generare delle sorprese. A farne le spese sono i cittadini,  i turisti, gli operatori del commercio che si arrenderanno a 3 settimane di assoluto disagio e sopportazione. Il Comune e tutti gli uffici competenti hanno avuto il tempo per realizzare e provare un Piano traffico adeguato. Infatti  ad una verifica sul territorio cittadino interessato ai corridoi , atleti e privati,   la segnaletica verticale e orizzontale è  confusa o mancante del tutto. Sono sparite le strisce pedonali, per gli attraversamenti,  vedi Viale Gramsci, Via Giordano Bruno e comunque in tutte quelle strade dove é stato rifatto  con asfalto la carreggiata. Segnaliamo che le strade non si attraversano in sicurezza, mancano le aree di sosta e corsie di emergenza, dal semplice guasto di un mezzo,  alla corsa in Ospedale per pronto soccorso. L’associazione ritiene indispensabile al fine di alleviare i disagi degli utenti, dei cittadini, incrementare il servizio di trasporto pubblico adeguandolo  alle sopravvenute esigenze, aumentando le corse e gli orari di fine servizio.

Carla De Ciampis

Responsabile Casa del Consumatore Napoli