Lush e Rete Lenford promuovono un progetto rivolto ai giovani per contrastare il bullismo omotransfobico

Lush e Rete Lenford promuovono un progetto rivolto
ai giovani per contrastare il bullismo omotransfobico
Il negozio Lush Napoli propone un momento di incontro per facilitare la discussione sulle tematiche
e le problematiche LGBT: sabato 15 e domenica 16 giugno invita i clienti a conoscere i servizi di Rete
Lenford, Avvocatura per i diritti LGBT, e il nuovo progetto in sostegno di giovani vittime di bullismo
Napoli giugno 2019 – Lush, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, rinnova il suo impegno in difesa
dei diritti LGBT e dedica il mese di giugno all’incontro e al confronto con i volontari delle associazioni attive in
supporto alle comunità LGBT locali. Il brand inglese lancia un messaggio di uguaglianza, tolleranza e inclusività
e presenta un calendario di appuntamenti che si articola lungo tutto lo stivale, presso i negozi Lush italiani che
ospiteranno associazioni impegnate attivamente nel fornire ascolto, servizi, supporto psicologico, giuridico e
legale alla comunità LGBT.
Tra gli appuntamenti Lush in rassegna il prossimo a Napoli, il fine settimana di sabato 15 e domenica 16
giugno: lo store Lush Napoli ospiterà i volontari di Rete Lenford, associazione che favorisce lo studio e la
conoscenza tra gli operatori del diritto, ed è impegnata nell’attività di prevenzione, tutela e promozione nel
campo della lotta alla discriminazione per l’orientamento sessuale e identità di genere. Nel corso dei primi
dieci anni di attività l’associazione ha assistito circa 3.500 persone da tutta Italia.
Lush Napoli sosterrà il progetto di comunicazione di Rete Lenford contro il bullismo omotransfobico, che
intende superare la difficoltà dei ragazzi nel ricevere informazioni adeguate, sia quando sono vittime, sia
quando sono a conoscenza di casi di bullismo perpetrati nei confronti di amici e compagni di scuola. Il progetto
è rivolto a ragazzi tra i 13 e i 19 anni ed ha come oggetto la diffusione degli strumenti di conoscenza
su come agire e reagire, da un punto di vista sociale e giuridico, al bullismo omotransfobico, sia nelle
scuole che negli spazi aggregativi extrascolastici. La campagna di comunicazione vivrà sui canali social, primo
fra tutti Instagram, per raggiungere anche i giovani che vivono in zone periferiche con scarso accesso ad aiuti
e informazioni, offrendo la possibilità di entrare subito in contatto con Rete Lenford; fornirà loro gli strumenti
utili a reagire e difendersi dal bullismo, raccoglierà dati sulle vittime di bullismo e sensibilizzerà la comunità sul
fenomeno.
Lush Napoli supporterà concretamente Rete Lenford e devolverà tutti i proventi (meno l’IVA) delle vendite
della crema Charity Pot del fine settimana all’associazione, per sostenere la campagna contro il bullismo
omotransfobico e aiutare, insieme ai volontari di Rete Lenford, i ragazzi a superare il sentimento di sfiducia o
vergogna e a ricevere tutte le informazioni e il supporto necessario per denunciare episodi di bullismo e fornire
loro una rete di sostegno in grado di integrare l’aiuto di adulti, insegnanti e familiari.
Grazie alle vendite della crema per mani e corpo Charity Pot, nel 2018 sono state sostenute in Italia oltre 100
piccole associazioni e gruppi di attivisti impegnati per la difesa dei diritti umani, dell’ambiente e degli animali,
per un totale di oltre 450.000€.
Appuntamento:
sabato 15 e domenica 16 giugno
Lush Napoli | Via Toledo 145, Napoli | sabato ore 9.00-21.00 e domenica ore 10.00-20-00
#CharityPot
02
Lush Charity Pot Events
CHARITY POT
Charity Pot è la crema Lush per mani e corpo che propone un modo nuovo di sostenere le associazioni senza fini di lucro. I proventi
delle vendite della Charity Pot, ad esclusione dell’IVA che va allo Stato, vengono devoluti a piccoli gruppi e associazioni attentamente
selezionati che lottano per la difesa degli animali, dell’ambiente e dei diritti umani e che sono molto vicini all’etica del brand inglese,
condivisa e sostenuta dai clienti.
Charity Pot offre alle persone la possibilità di dare il proprio contributo a buone cause, godendosi nel frattempo una crema solidale e di
altissima qualità, autoconservante, e con un delizioso profumo fresco e fiorito. Tra i pregiati ingredienti che compongono la Charity Pot,
ben 7 provengono da progetti di permacultura e agricoltura sostenibile ed equosolidale nel mondo. Nella Charity Pot ci sono il burro di
cacao della Peace Community in Colombia; l’olio di moringa oleifera, il burro di karité e l’olio essenziale di ylang ylang dal Ghana; l’aloe
fresca e l’olio essenziale di geranio dal Kenya e l’olio essenziale di Palissandro dal Perù – oltre ad altri ingredienti del mercato equo, come
l’olio d’oliva della Palestina e l’essenza assoluta di vaniglia.
Charity Pot è venduta in Italia dal 2007 e, grazie al coinvolgimento dei clienti, ha sostenuto numerosi progetti sia a livello nazionale che
locale, finanziando enti benefici, piccoli gruppi e organizzazioni di base, indipendenti e non violenti, che spesso sfidano le opinioni più
diffuse e combattono per cause trascurate dai grandi finanziatori, e lavorano senza sosta per realizzare dei cambiamenti e rendere il
mondo un luogo migliore.
RETE LENFORD
Nata nel 2007, Rete Lenford è una rete di avvocati e giuristi costituita e coordinata da Avvocatura; l’associazione e i suoi soci offrono
assistenza legale e patrocinano – anche pro bono – cause, in difesa dei diritti delle persone LGBT. L’Associazione ha organizzato e
collaborato all’organizzazione di circa 300 eventi formativi, allo scopo di offrire formazione ai soci e promuovere la conoscenza dei diritti
delle persone LGBTI presso tutti gli operatori giuridici. L’Associazione ha pubblicato diversi volumi specialistici di contenuto giuridico ed
ha promosso o è stata partner di progetti e campagne europei e italiani. A Bergamo, ha istituito il Centro studi europeo Stefano Rodotà
dotato di una biblioteca con oltre 600 volumi giuridici, in diverse lingue, su questioni legate all’identità di genere e l’orientamento sessuale.
Attraverso cause strategiche ha portato le proprie istanze fino alla Corte di cassazione, alla Corte costituzionale, alla Corte europea dei
diritti umani per chiedere tutela per le coppie dello stesso sesso, i loro figli, le persone transessuali.

LUSH
Nata nel 1995 in Inghilterra, Lush si contraddistingue per etica e innovazione. Lush crea, produce e commercializza cosmetici freschi e
fatti a mano, come bombe da bagno, lavadenti e confetti di shampoo solido. Lush si oppone fortemente a qualunque tipo di test sugli
animali e supporta commercio equosolidale e comunità in tutto il mondo. Nel 2010 dà il via al pionieristico progetto Sustainable Lush
Fund a supporto delle comunità che producono gli ingredienti dei prodotti Lush; questo progetto evolve nel 2018 nel progetto Re:Fund,
un fondo di £1,5 milioni all’anno (circa €1,75 milioni) per sostenere a livello mondiale la rigenerazione nelle aree colpite da calamità e
spostamenti di popolazioni, per la permacultura e l’agroecologia, e per la rinaturalizzazione e la biodiversità. Nel 2012, a testimonianza
dell’impegno e della dura lotta contro la sperimentazione animale, Lush lancia il Lush Prize in collaborazione con Ethical Consumer: un
fondo di £250.000 volto a premiare chiunque riesca a dare un contributo signi cativo a trovare alternative e porre ne ai test sugli animali.
Nel 2017 lancia il Lush Spring Prize, sempre in collaborazione con Ethical Consumer: un fondo di £200.000 volto a premiare progetti di
rigenerazione sociale ed ambientale. Lush è un’azienda attiva nella promozione di campagne nei suoi 931 negozi, in 49 paesi, a supporto
di piccoli gruppi o organizzazioni a difesa dei diritti animali, umani e a protezione dell’ambiente. L’obiettivo è dare una voce a coloro che
si battono per essere ascoltati. Il 2018 segna l’anno del 20° anniversario del brand in Italia dove ad oggi conta 31 negozi, e un sito per
la vendita online. Il negozio di via Torino, 42 a Milano dal 1 giugno 2018 diventa il primo Lush Naked Shop al mondo, a testimonianza
dell’impegno del brand di ridurre sempre più il proprio impatto ambientale e fornire alternative efficaci e prive di packaging. Nel 2019
il brand celebra la nascita del suo prodotto simbolo: la bomba da bagno. Per festeggiare i 30 anni della bomba da bagno presenta 54
nuove bombe da bagno, la più grande collezione di prodotti mai creata prima: interamente disponibile su it.lush.com, ogni negozio ha
l’opportunità di selezionare la propria o erta di bombe da bagno!
it.lush.com Per maggiori informazioni:
Ufficio stampa Lush Italia
Maria Bruschi | maria@lush.it | +39 348 6620554
Elena Strano | elena@lush.it | +39 335 130595