MANZO RICEVE IL PLAUSO DELLAPONTIFICIA UNIVERSITÀ ANTONIANUM

MANZO RICEVE IL PLAUSO DELLAPONTIFICIA UNIVERSITÀ ANTONIANUM

 

Il volto umano della finanza. Un meritato riconoscimento per il modello di finanza sostenibile  sviluppato a Napoli è andato ad Amedeo Manzo Presidente della Banca di Credito Cooperativo  partenopea nel corso dell’evento “Natura e Ambiente nel patto educativo- La bellezza fa l’uomo buono”    appena conclusosi presso la Pontificia Università Antonianum di Roma, nell’ambito dell’iniziativa ” Ricostruire il patto educativo globale ” promossa dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica, su indicazione del Santo Padre Francesco. La preoccupazione per i cambiamenti climatici che minacciano l’equilibrio geofisico del pianeta e i moniti per la cessazione di emissioni di gas tossici che ne destabilizzano la già precaria salute sono stati al centro del dibattito che ha annoverato tra i relatori il Presidente del Parlamento europeo David Maria Sassoni, il Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica Mons. Angelo Vincenzo Zani, l’Arcivescovo Emerito di San Paolo di Brasile Cardinale Claudio Hummes, il Prof. Giuseppe Buffon della Pontificia Università Antoniana Roma. Anche il Pontefice ha voluto offrire il suo contributo di pensiero con il lancio del Patto Educativo:  riallacciandosi all’Enciclica “Laudato si”, Papa Francesco ha dichiarato che «bisogna dialogare sul modo in cui si sta costruendo il futuro del pianeta e sulla necessità di investire i talenti di tutti, perché ogni cambiamento ha bisogno di un cammino educativo per far maturare una nuova solidarietà universale e una società più accogliente. Per questo scopo desidero promuovere un evento mondiale che avrà per tema “Ricostruire il patto educativo globale” e che si svolgerà nella giornata del 14 maggio 2020.»

Oltre al contenuto delle varie relazioni, sul portale della Pontificia Università Antonianum dei Frati minori francescani è stato postato anche un video in cui il Presidente Manzo viene intervistato sul concetto del “rating umano” che costituisce il fulcro del suo concept di “banca di relazione”.

Il valente banchiere ha affermato che «Il tema della finanza sostenibile è in simbiosi con la salvaguardia della natura e la improrogabile tutela dell’ambiente dall’inquinamento che ne avvelena terra, aria, acqua:  il richiamo di Papa Francesco rappresenta un alto momento di attenzione a cui i governanti ed i popoli dovranno prestare ascolto se assieme si vuole ricostruire una società accogliente, inclusiva e fraterna. Nella nostra banca mettiamo in pratica l’attenzione al “capitale umano”, al di là del business e della mission finanziaria che pure ci compete: privilegiamo l’ascolto dei nostri interlocutori per tendere una mano a chi è ignorato dagli altri istituti di credito, per dar vita ai loro sogni e speranze.

Per queste sue caratteristiche precipue, la Banca di Credito Cooperativo di Napoli e’ stata invitata a partecipare al programma dell’evento internazionale “L’economia di Francesco”, promosso dal Santo Padre, che avrà luogo ad Assisi a marzo 2020.

Il tema del “rating umano” che abbiamo costruito e sviluppato da un decennio a Napoli ha trovato in quest’evento “Natura e Ambiente nel patto educativo- La bellezza fa l’uomo buono” un’ attenzione profonda che mi commuove e mi spinge a fare sempre di più nell’ ambito dell’ attività creditizia: noi investiamo sulle persone, sulla loro storia, sull’affidabilità dei loro principi e sulle potenzialità (pur se ancora inesplorate) dei loro progetti più che sulle garanzie materiali che possono fornire, basandoci sul principio di democrazia economica, da sempre tema fondante del Credito Cooperativo.»

  LAURA   CAICO