MINISTERO DELLA GIUSTIZIA, COMUNE DI NAPOLI E AGENZIA DEL DEMANIO FIRMANO INTESA PER GLI UFFICI GIUDIZIARI

 

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA, COMUNE DI NAPOLI E AGENZIA DEL DEMANIO FIRMANO INTESA PER GLI UFFICI GIUDIZIARI

Nuovi spazi e servizi digitali per la Procura e il Tribunale di Napoli

 

È stata firmata oggi l’intesa istituzionale tra il Ministero della Giustizia, il Comune di Napoli e l’Agenzia del Demanio per avviare gli interventi di ottimizzazione e potenziamento degli spazi utilizzati dalla Procura e dal Tribunale di Napoli. In particolare, l’accordo sottoscritto tra gli altri dal Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, dal Sindaco di Napoli Luigi De Magistris e dal Direttore dell’Agenzia del Demanio Antonio Agostini, ha l’obiettivo di migliorare i servizi erogati ai cittadini e, contestualmente, riorganizzare i luoghi in cui viene amministrata la giustizia per migliorare la qualità dell’ambiente di lavoro e il benessere organizzativo. L’operazione è finalizzata a garantire spazi più funzionali, sicuri e moderni nei plessi giudiziari, riqualificandoli dal punto di vista energetico, dei materiali e delle tecnologie utilizzate per razionalizzare i consumi, con conseguenti risparmi di spesa, e favorire la transizione digitale e la sostenibilità economica, ambientale e sociale degli interventi. 

L’intesa, condivisa anche con l’Ufficio Centrale Archivi Notarili, la Corte d’Appello di Napoli, la Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Napoli, il Tribunale di Napoli, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli e il Tribunale di Sorveglianza di Napoli, prevede una soluzione progettuale che doterà gli uffici giudiziari di nuovi spazi a supporto della giurisdizione come sale di ascolto protette, postazioni dedicate ad avvocati e utenti, aree adeguate destinate all’accoglienza, parcheggi, servizi e percorsi pedonali, tra cui un collegamento sospeso tra gli uffici della procura della Repubblica e quelli del Palazzo di Giustizia per migliorarne la fruizione e l’accessibilità. 

“Questa intesa nasce da un’idea degli uffici giudiziari di Napoli, che si sono fatti promotori di un’opera di riqualificazione dell’edificio in cui lavorano. È la dimostrazione che la sinergia fra le istituzioni può portare a concepire e avviare la realizzazione di progetti importanti in poco tempo e soprattutto un apprezzabile esempio di collaborazione che potrà essere replicato in futuro – ha dichiarato il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede -. In un momento difficile come quello che stiamo attraversando è importante che le istituzioni non si limitino a lavorare in un’ottica emergenziale ma, come in questo caso, anche investendo in progetti utili alla collettività a sostegno della ripartenza”.    

Secondo il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, “in pochissimi giorni si è giunti a un’importante intesa che ha visto coinvolti diversi soggetti e che conduce a una concreta opera di rigenerazione urbana e di fruizione collettiva di spazi pubblici, in particolare in un’area centrale e strategica della nostra città”. 

“L’intesa sottoscritta oggi suggella il rapporto di stretta e proficua collaborazione istituzionale che l’Agenzia del Demanio e il Ministero della Giustizia stanno portando avanti per riqualificare il patrimonio edilizio-giudiziario – spiega il Direttore dell’Agenzia del Demanio Antonio Agostini -. Il nostro obiettivo è fornire un supporto tecnico fondamentale per avviare, in tempi rapidi, importanti progetti di riorganizzazione della Pubblica Amministrazione sul territorio di cui la città di Napoli ha estremamente bisogno. Continua quindi l’impegno dell’Agenzia al servizio del Paese per garantire legalità, giustizia e sicurezza”.

( N.B. il protocollo è stato firmato da remoto )