PALLANUOTO – PLAYOFF CARGOMAR RARI NANTES NAPOLI DA APPLAUSI: 8-6 AL NUOTO 2000 IN GARA-1

 

PALLANUOTO – PLAYOFF

 

CARGOMAR RARI NANTES NAPOLI DA APPLAUSI: 8-6 AL NUOTO 2000 IN GARA-1

Domani il ritorno alla Scandone, Marsili: “Complimenti ai ragazzi, ci aspetta un’altra battaglia”

Cargomar Rari Nantes Napoli-Nuoto 2000 8-6

Cargomar Rari Nantes Napoli: Lindstrom, Varriale, Sperandeo, Izzo, Trivellini 1, Somma 3, Pasquariello, Ciniglio, Briganti, Rigo 1, Serino, Percuoco 1, Palermo 2. All. Marsili

Nuoto 2000: Fuorto, Porro, Nina, Ruocco, Di Carluccio, Di Martire, Cacace, Fraioli, Lucarelli, Severino, Di Costanzo 4, Barbato 2, Ferri. All. Scognamiglio

Arbitro: Barletta

Note: parziali 1-2; 2-1; 2-1; 3-2.

Santa Maria Capua Vetere – Una Cargomar Rari Nantes da applausi fa sua gara-1 della finale promozione contro il Nuoto 2000. La squadra di Marsili, nonostante le tante assenze, s’impone 8-6 nel “primo tempo” dello spareggio promozione contro una squadra che sin qui in stagione aveva sempre vinto. Per completare l’opera e agguantare la promozione in B bisognerà affrontare gara-2 domani alla Scandone (inizio alle 19) con lo stesso spirito, la stessa concentrazione, la stessa fame di vittoria mostrati da Ciniglio e soci nella prima sfida.

I biancocelesti recuperano Rigo ma devono fare a meno di De Buono e Coda, impegnati con l’Under 16 del Posillipo, di De Florio, Maglitto e di capitan Talamo, bloccato quest’ultimo da un fastidio muscolare accusato nel finale della seconda partita contro la Lions. È Di Costanzo ad aprire le marcature, ma Trivellini replica subito. Il primo periodo si chiude 1-2 per il gol di Barbato, che riporta i suoi in vantaggio anche in apertura di parziale successivo, dopo la rete del momentaneo 2-2 di Percuoco. È Palermo, con una conclusione micidiale, a fissare il punteggio sul 3-3 con cui si va al cambio di vasca. La Cargomar perde per espulsione prima Trivellini, poi anche Serino. Ma non si arrende. Somma trasforma due rigori, con Di Costanzo che tiene a galla i suoi. All’ultimo intervallo si arriva con la Rari avanti 5-4 e negli ultimi minuti la squadra di Marsili sembra averne di più. Sono Rigo, Somma e Palermo a realizzare altri gol pesanti, ma il solito Di Costanzo con una serie di giocate d’alta scuola limita i danni per il Nuoto 2000. Finisce 8-6 ed è un vantaggio che, ovviamente, non fa dormire sonni tranquilli al tecnico rarinantino.

“Abbiamo fatto un’impresa, ma sappiamo benissimo che è una partita da otto tempi”, sottolinea Elios Marsili. “Siamo avanti dopo i primi quattro, ora proveremo a ricaricare le batterie in questo intervallo da 22 ore, visto che abbiamo speso tantissime energie. Ci aspetta una battaglia, ma la Rari c’è”. Una Cargomar che, a dispetto delle tante assenze, ha tenuto testa ad avversari fortissimi: “Non mi aspettavo una partita così fisica, anche sotto questo aspetto siamo stati bravi. Faccio i complimenti a tutti i miei giocatori, sembrava che gli spiriti dei grandi della Rari si fossero materializzati in loro. Ma ripeto, sappiamo benissimo che non è finita. Il Nuoto 2000 può contare su campioni come Di Costanzo, uno che potrebbe giocare benissimo in A1”.

Appuntamento alle 19 alla Scandone, dunque. Si partirà dal +2 in favore della Cargomar Rari Nantes Napoli, a cui basterebbe anche perdere con un gol di scarto per vincere il doppio confronto. Un successo del Nuoto 2000 con due reti di margine porterebbe la sfida ai rigori, il +3 regalerebbe la promozione al team di Scognamiglio. Per la perdente poi c’è sempre il jolly dell’ulteriore spareggio in programma la prossima settimana contro il Parma, vincitrice del girone emiliano-romagnolo. Ma è un’eventualità a cui nessuno, in casa rarinantina, intende pensare adesso