Pomigliano d’Arco: al teatro Paisiello una serata all’insegna del talento di Roberto Vecchioni e di Alberico Lombardi

 

Pomigliano d’Arco: al teatro Paisiello una serata all’insegna del talento
di Roberto Vecchioni e di Alberico Lombardi
Pomigliano d’Arco19 marzo 2024 – Generosità e talento hanno contraddistinto la serata di successo, che si è tenuta al teatro Paisiello di Pomigliano d’Arco il 17 marzo. Un ampio pubblico è infatti accorso in teatro per una nobile causa: finanziare le attività dell’associazione il Cuore di Andrea, presente in tutta Italia con l iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di screening cardiologici e presenza di defibrillatori sul territorio, per salvare vite umane.
Con lo spettacolo “Per amore”, ritratto in musica e parole di Roberto Vecchioni, Alberico Lombardi omaggia il cantautore italiano, attraverso i suoi più grandi successi. Un talento, quello di Vecchioni forse ancora sottovalutato e recentemente riscoperto grazie alla partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo, nella serata dei duetti.
Alberico Lombardi sorprende nel far proprio il repertorio di Vecchioni, cantato con una vocalità matura ed estremamente toccante, sia nei momenti più intimi e confidenziali come nei brani “Piccolo amore” e “Le rose blu”, che in quelli più coinvolgenti per il pubblico come “El bandolero stanco” e “Chiamami ancora amore”.
Spicca la maestria dei musicisti Sergio Mautone (al piano e chitarra) e Giorgio Scognamiglio (al violino) che hanno riletto il canzoniere del cantautore milanese con perizia e delicatezza, regalando performance di notevole spessore artistico, fra le quali spiccano “Il cielo capovolto” e “Luci a San Siro”.
Uno spettacolo in grado di coinvolgere emotivamente il pubblico, che ha apprezzato anche le prove attoriali dello stesso Alberico, di un’intensa Enrica Lianza nella parte di Francesca Vecchioni e delle giovani e promettenti ragazze dell’associazione Viento e Terra che, come alunne del professor Vecchioni, hanno introdotto una commovente rilettura di “Sogna ragazzo sogna“, nel cui testo forse c’è tutto il senso della