Simona Molinari inaugura Amalfi in Jazz Un anfiteatro “en plein air” sotto le volte illuminate della Cattedrale

 

image.png

Comunicato Stampa

Simona Molinari inaugura Amalfi in Jazz

Un anfiteatro “en plein air” sotto le volte illuminate della Cattedrale: si prepara al debutto il grande programma di eventi estivi nell’Antica Repubblica Marinara

Il concerto venerdì 5 luglio alle ore 22 in Piazza Duomo | Ingresso Libero

L’incanto sta per spalancarsi. La notte di Amalfi è pronta a brillare. La voce sofisticata e meravigliosa di Simona Molinari inaugurerà la rassegna “Amalfi in Jazz”, questo venerdì 5 luglio 2024 alle ore 22. Piazza Duomo è pronta a trasformarsi in un grande anfiteatro sotto le stelle, nello scenario straordinario della Costa d’Amalfi, con la facciata della Cattedrale di S. Andrea e il Campanile che si stagliano lungo l’orizzonte. Una notte magica, che apre il programma degli eventi estivi “Amalfi Summer Fest” promosso dal Comune di Amalfi guidato dal Sindaco Daniele Milano, curato dalla consigliera Enza Cobalto delegata alla Cultura e Beni culturali, Eventi e Tradizioni.

La cantautrice pop-jazz conquisterà il pubblico. Il concerto è un viaggio che Simona Molinari fa prendendo lo spettatore per mano e conducendolo, attraverso le sue canzoni e la sua musica, dentro i tempi densi della vita, dall’innamoramento al disincanto.  La nuova versione del concerto è arricchita da alcuni brani inclusi nel suo ultimo disco, Hasta Siempre Mercedes, un passionale omaggio a Mercedes Sosa.

“Mi sono appassionata alla vita e alla storia di Mercedes Sosa lentamente, la sua voce e il suo sentire mi hanno travolto – racconta Simona attraverso i suoi canali – Tutto è partito da un libro di Cosimo Damiano Damato su Maradona e sull’Argentina che poi è diventato uno spettacolo di Teatro canzone. Inizialmente Mercedes doveva essere solo musica, ma volevo celebrare una donna e la sua vita intensa andava raccontata accanto a quella di Diego e alla storia d’Argentina. Così lo spettacolo per me è diventato qualcosa di più: un passaggio che sentivo di dover compiere prima di scrivere un nuovo disco di inediti, che desse un senso nuovo al mio cantare”.

Simona Molinari si esibirà sul sagrato della Cattedrale in quartetto, con Egidio Marchitelli alle chitarre, Nicola Di Camillo al basso elettrico, Fabio Colella alla batteria e alla chitarra.

«Il suono travolgerà lo spettatore. Siamo orgogliosi che sia una voce femminile made in Italy, nata a Napoli, con collaborazioni artistiche straordinarie, ad aprire l’edizione 2024 degli spettacoli estivi di Amalfi – sottolinea il Sindaco Daniele Milano – Siamo pronti ad accogliere grandi artisti, da Simona Molinari, a Paolo Belli ed Arisa. E ancora vinyl set in piazza Duomo, la rassegna teatrale “Scene d’aMare” per una proposta culturale di ampio respiro, che attraversi tutte le generazioni, sempre ad ingresso libero. Sarà una grande festa collettiva che contribuirà a rendere l’esperienza ad Amalfi indimenticabile».

Piazza Duomo si trasforma in un salotto “en plein air” con musica d’atmosfera, le luci si spengono, si illuminano solo le architetture del Duomo e la poesia si spalanca allo sguardo dello spettatore. È una delle immagini più potenti ed evocative che contraddistingue “Amalfi in Jazz” rendendolo un evento cult riconosciuto in tutto il mondo ed atteso con grande ansia da tutti gli appassionati di Amalfi.

«Siamo felici della presenza di un’artista sensibile e raffinata come Simona Molinari – afferma Enza Cobalto – Il suo obiettivo, come lei stessa sostiene è “prendere per mano chi la ascolta e portarlo un pochino più in alto, sopra le dinamiche di una società ostica e complicata, regalandogli la speranza, e forse la convinzione, di quanta bellezza sia possibile nel mondo”. Un’idea, quella di Simona, che rientra nella grande visione artistica di Amalfi Summer Fest, ovvero regalare bellezza, respirare arte. Attraverseremo in questa edizione tutte le sfumature del jazz, dall’interplay alle contaminazioni funky e soul, rock, black music, latin jazz, bossa nova e atmosfere gospel. Un groove dal forte impatto emozionale, che si aprirà poi alla pop music e l’energia della disco, con particolare attenzione alla musica italiana remixata in chiave dance. L’arte è incrocio, è fusione, non può avere stereotipi o barriere.

Amalfi Summer Fest proseguirà il 12 Luglio 2024 con Motown Project Band con lo speciale “Tribute to Stevie Wonder and Donny Hathaway”. La mission della band è portare avanti il soul e la black music, in una serata omaggio al grande Stevie Wonder e Donnie Hathaway. Un live pieno di groove, con la voce di Oumy Ndiaye, Andrea Satomi Bertorelli all’hammond, rhodes, moog synth bass e voce, Antonio Castrovillari alle chitarre, Enzo Astone alla batteria e con la partecipazione straordinaria di Jerry Popolo al sassofono.

Matthew Lee and Band sarà protagonista venerdì 19 Luglio 2024. Insieme alla sua band trascinerà il pubblico con un repertorio che, oltre ai brani di Matthew, va dai grandi classici di Elvis Presley, Little Richard, Ray Charles e Jerry Lee Lewis, fino ad alcuni omaggi a grandi artisti della musica italiana. Uno spettacolo decisamente adrenalinico grazie al virtuosismo di Matthew Lee al pianoforte che lo rende unico nel panorama della musica dal vivo.

Ana Carla Maza è nata quando Wim Wenders stava iniziando le riprese di Buena Vista Social Club a L’Avana. Ha imbracciato per la prima volta il violoncello, strumento che le si intreccerà all’anima, a soli otto anni ed ha calcato il palcoscenico a dieci. A sedici anni si è trasferita a Parigi per studiare al Conservatorio di Musica ed è proprio esibendosi nei jazz club e nei cafè parigini che la sua carriera ha avuto inizio. In formazione quartet, Ana Carla Maza trasporterà Piazza Duomo nel suo universo sonoro venerdì 26 luglio 2024. La giovane interprete cubana si muoverà tra ritmi latini, sonorità pop, armonie jazz e tecnica classica, alternando l’idioma francese a quello spagnolo nella stesura dei testi. Con Ana Carla Maza al violoncello e voce, Norman Peplow al pianoforte, Marc Ayza alla batteria e Luis Guerra alle percussioni.

Amalfi, 01 Luglio 2024