SUCCESSO DI ROBERTO CRISTIANO CON IL SUO ULTIMO LIBRO: ” DALLA SOMMITA’ DEL CIELO PIU’ ALTO “

La qualificata galleria d’Arte romana, dell’Artista Gilberto Di Benedetto, ovvero la Sallustiana Art Today, ha ospitato  la presentazione del romanzo di Roberto Cristiano, apprezzato scrittore e noto giornalista professionista napoletano, dalla penna acuta.Ha parlato del libro e del suo autore, l’editore Andrea Viscardi, direttore responsabile di Progetto Italia News.La narrazione si dipana attraverso il concatenarsi delle vicende dei personaggi, dei loro profondi sentimenti come quelli che legano Oshi al neurologo Toni Moggi, delle altre vicende di cronaca che si riferiscono a un concorso truccato per entrare in magistratura, della Massoneria e tanto altro ancora. Dall’orologio del campanile di Messina a Curzio Malaparte, dall’ateismo all’alchimia, dai sentimenti al sesso, dal bullismo alla magistratura, dalla religione al cammino neocatecumenale, dalle sette religiose all’omosessualità, dai social network ai guaritori, dai Templari alla Massoneria, dalla P2 alla nascita del fascismo, da Totò alla sindrome di Tourette.“Dalla sommità del cielo più alto” segue a “ilmiosoloamicoègiasone”. In esso si parla di Oshi Bongio, insegnante di sostegno, del padre, Bongio, pittore e scultore molto affermato, uomo di “confusionaria conoscenza”, seguace di Osho: per questo ha chiamato la figlia Oshi. Attraverso i personaggi, si snoda una storia articolata, composta da varie storie che si intersecano e offrono interessanti stimoli per una profonda riflessione sulla vita e sulla conoscenza. Tra qualificato pubblico che ha affollato l’accogliente sala, l’editore Mauro Limiti, la soprano Loredana Margheriti, l’attrice Angelica Loredana Anton, la performer Barbara Lalle, il collega Guerrino Lillo Iacopini, che ha pure realizzato un efficace servizio fotografico dell’evento, il regista Gennaro Ruggiero con la moglie, la famiglia Viscardi.La presentazione è stata aperta da Gilberto Di Benedetto che ha evidenziato la presenza della Sallustiana Art Today sul l’interessante testo presentato, in considerazione della spiccata poliedricità  del racconto.Poi, Viscardi, legato da ventennale e fraterna amicizia a Cristiano, che ha evidenziato il filo conduttore che lega il nuovo romanzo al precedente – entrambi letti da lui in anteprima, in bozza – e sulla spinta narrativa che deriva dall’equilibrio tra temi sociali ed esoterismo, materia quest’ultima di specifica competenza dell’autore. Roberto Cristiano ha inizialmente collegato pure il suo libro al precedente, iniziando da Aquis, maestro di Scienza Sacra, ovvero di Ignis Mihael, nome sacro del compianto Paolo Turiaco, al quale il libro è dedicato il lavoro, Gran Maestro dell’Ordine Templare Nova Militia Christi, tra l’altro nella prima di copertina del libro, nel quale è citato quale “Cervo Bianco, che collegava Cielo e Terra”. .È passato quindi alla spiegazione del significato legato al “cambiare il piombo in oro”, connesso ai mutamenti fisici che intervengono e, ancora, alla cosciente constatazione della diversità visibile nelle foto di Ignis Mihael, poste a confronto tra prima e dopo  l’operazione alchemica della quale ha letto la formula presente nel volume.”Sia il firmamento in mezzo alle acque e divida le acque dalle acque, quelle che sono in alto da quelle che sono in basso e quelle che sono in basso da quelle che sono in alto per realizzare il miracolo di una cosa sola. Il sole è suo padre, la luna la madre, e il vento l’ha portato nel suo ventre. Sale dalla terra al cielo e subito discende dal cielo alla terra. Ti esorcizzo, o acqua, affinché tu sia per me l’immagine del dio vivente nelle sue opere e fonte di vita e lavanda purificatrice dai peccati e dagli effluvi contaminanti che ho assorbito nonché dai desideri delle passioni e degli abusi. Amen”. Una formula che, come ben spiegato da Cristiano, può essere attivata a condizione che intervengano le forze dall’Alto, tenuto conto che alla Piccola Opera di giunge dopo aver controllato e superato la Grande Opera, che sono “i sette peccati capitali”. Ha continuato parlando della “pratica del pensiero”, di cui pure parla nel testo e poi della storia travolgente d’amore e di sesso fra Oshi e il neurologo Toni Moggi, di altre vicende di cronaca relative a un concorso truccato per entrare in magistratura, e tanto altro ancora. Del capitolo dedicato alla Massoneria, dalla sua nascita ancestrale. Di Benito Mussolini, eletto Maestro di 33’ grado, che al momento del Concordato con la Chiesa mette invece fuori legge la Massoneria. Poi, il dibattito, fervido e coinvolgente, con il direttore Viscardi, sul fatto che i Cinquestelle escludono i massoni dall’organico del Movimento, dopo l’intensa frequentazione di Gianroberto Casaleggio con Giuliano De Bernardo, massimo esponente all’epoca del GOI, Grande Oriente d’Italia; della presenza nel 1992 di Beppe Grillo sul panfilo Britannia di proprietà delle regina Elisabetta. Mauro Limiti, editore del testo, dal pubblico ha precisato che il vissuto dei vari personaggi – Oshi, Bongio, Aquis, Toni, Gabriella, Luigi Ottani, ecc… – forniscono lo spunto per divagazioni, considerazioni e commenti su svariati temi e la miscellanea di contenuti traccia un efficace spaccato di vita che cattura l’attenzione del lettore fino a trascinarlo nella storia stessa.L’insieme degli elementi forniti, il suo soffermarsi su argomenti molteplici e svariati e temi, potrebbe e dovrebbe rappresentare il patrimonio di conoscenze ed esperienze donato dalle vecchie alle nuove generazioni, dal passato per il futuro. Infine, le domande poste da Mihaela Viorica Chiriac e dall’architetta Cinzia Zangara riguardo la presenza del tema Massoneria all’interno del libro, esaurientemente motivata dall’autore, prima di procedere con il rituale delle firme e dediche apposte sui volumi, tra le stette di mano, i complimenti, i saluti e, ancora, gli scroscianti e ripetuti applausi.Una presentazione ricca e forbita, interessante e coinvolgente, alla quale ne seguiranno mite altre, come richiesto dai tantissimi lettori di Cristiano, nelle varie città italian
 ILEANA   MANDILE