Teatro Mercadante I concerti della Scarlatti

Teatro Mercadante

I concerti della Scarlatti

 

La collaborazione tra il Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale e l’Associazione Alessandro Scarlatti continua anche per la stagione 2019-2020.

“Dopo il successo dello scorso maggio – dichiara Tommaso Rossi direttore della Scarlatti – del concerto di Salvatore Accardo e Michele Campanella che ha chiuso la rassegna Cento anni di Musica ininterrotta, proponiamo anche per la Stagione 2019/2020 al Teatro Mercadante due importanti concerti: il primo segna il ritorno a Napoli di Nicola Piovani con un interessantissimo progetto denominato La musica è pericolosa, il secondo chiuderà la stagione presentando per la prima volta a Napoli il grande violinista Kristóf Barati, impegnato con il pianista Enrico Pace, secondo dei tre concerti che la Scarlatti dedicherà nel 2020 all’integrale delle sonate per violino e pianoforte di Beethoven nel 250esimo anniversario della nascita del compositore tedesco”.

 

Programma

 

Giovedì 19 dicembre 2019 |Teatro Mercadante ore 20.30

La musica è pericolosa

NICOLA PIOVANI, pianoforte

MARINA CESARI, sax/clarinetto

PASQUALE FILASTÒ, violoncello/chitarra

IVAN GAMBINI, batteria/percussioni

MARCO LODDO, contrabbasso

ROSSANO BALDINI, tastiere

In collaborazione con il Teatro Stabile di Napoli

 

La musica è pericolosa è un racconto musicale, narrato dagli strumenti che agiscono in scena – pianoforte, contrabbasso, percussioni, sassofono, clarinetto, chitarra, violoncello, fisarmonica. A scandire le stazioni di questo  viaggio musicale in libertà, Nicola Piovani racconta al pubblico il senso di questi frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di De André, di Fellini, di Magni, di registi spagnoli, francesi, olandesi, per teatro, cinema, televisione, cantanti strumentisti, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di brani più noti, riarrangiati per l’occasione.

 

Giovedì 21 maggio 2020 | Teatro Mercadante ore 20.30

KRISTÓF BARÁTI, violino

ENRICO PACE, pianoforte

 

Ciclo Integrale delle Sonate per violino e pianoforte di Ludwig van Beethoven – secondo concerto Sonata n. 6 in la maggiore op. 30; Sonata n. 3 in mi  minore  op. 12; Sonata n. 9 in la maggiore op. 47 a Kreutzer

Il violinista ungherese Kristóf Baráti  suonerà lo Stradivari ‘Lady Harmsworth’ del 1703 – su gentile concessione della “Stradivarius Society” di Chicago – per il secondo appuntamento con l’integrale delle Sonate per violino e pianoforte di Luwig van Beethoven nella ricorrenza dei 250 anni dalla nascita. Il violinista è riconosciuto nel panorama internazionale come musicista di straordinaria qualità, oltre che per l’ampia gamma espressiva e l’impeccabile tecnica. Nel 2014, all’età di 35 anni, gli è stato conferito il Kossuth Prize, il più alto riconoscimento ungherese, concesso in passato ad artisti del calibro di András Schiff, György Ligeti e Iván Fischer.