Un altro Sguardo sulla Fotografia Giuseppe Maione

 

Un altro Sguardo sulla Fotografia

Giuseppe Maione

E’ Giuseppe Maione l’autore che incontreremo durante  il  terzo appuntamento della rassegna “Un altro Sguardo sulla Fotografia”. Giuseppe Maione con la sua indagine sulle vele di Scampia iniziata nel 2010 e ancora aperta ci porta nella realtà di uno dei complessi edilizi più discussi d’Italia, dove le sensibilità e la voglia disperata di normalità, si scontra quotidianamente con la durezza di strutture fatiscenti e comportamenti sociali che come ben conosciamo, riempiono le pagine di cronaca nera dei quotidiani locali e nazionali. Giuseppe vive con la sua macchina fotografica queste realtà accompagnandoci in un viaggio che ci svela senza filtri e senza pregiudizi la quotidianità di chi cresce all’interno di questi spazi. Giuseppe  vi aspetta insieme a tutti noi, Giovedì 15 Ottobre alle ore 19,30, sempre da MUSEUM in Largo Corpo di Napoli 3.  

“un altro Sguardo sulla Fotografia” è una rassegna fotografica che illustra e mette in mostra i lavori e le ricerche di 10 Autori fotografici provenienti da altre professioni. Le mostre sono concepite e organizzate nel pieno rispetto delle norme di prevenzione e contrasto al Covid19   le opere sono fruibili attraverso la proiezione su 4 grandi display, con una proiezione all’aperto e una interna su telo di grande formato in ambiente sanificato   e accesso regolato.

Un Altro Sguardo della Fotografia è una rassegna curata da Mario Laporta che vede oltre alla serata inaugurale dell’iniziativa, con la presentazione collettiva degli autori, momenti e mostre per ognuno degli autori presenti nella rassegna. A partire dal 18 Settembre e con una cadenza quindicinale ogni autore esporrà una personale del proprio percorso nel mondo della fotografia.

  Un altro sguardo fotografico è quello che può essere condizionato dalle opere dai grandi autori, oppure quello dalle quali prende spunto e poi elabora personalissimi percorsi, può essere inteso come lo sguardo scevro da condizionamenti imposti dalla committenza oppure da precise sapienze professionali. Un altro sguardo può essere libero o totalmente soggiogato alle mode del momento. L’altro sguardo è sicuramente libero dall’economia se non entra nei suoi meccanismi e si regala al primo arrivato, svilendo il lavoro di chi invece, con il proprio sguardo arricchisce la fotografia e da essa ricava cespiti per la vita.

L’altro sguardo sulla fotografia è sicuramente quello dei tanti non professionisti, che ricercano, rispettano, si evolvono e accrescono con il loro linguaggio la fotografia stessa, non più solo come folle passione e amore, corrisposto o meno, ma percorrono sentieri che li fanno mettere in discussione non più come “amatori”, ma come autori fotografici. Questa rassegna si prefigge proprio questo, conoscerli per apprezzarli o criticarli, per constatare e applaudire la loro crescita o consigliargli nuove strade, come sempre avviene per gli autori, e per coloro che hanno la forza di mettersi in mostra. Uno sguardo alla fotografia non intesa come professione, ma alla fotografia che ha travalicato la semplice passione e si spinge sempre più prepotentemente nella ricerca, quella vera, fatta di studio e sacrifici, di letture e punti di vista, di approfondimenti e di rispetto nei riguardi della scrittura con la luce e dei fotografi professionali.

 

Gli autori sono: Claudia Del Giudice, Lucia Mugnolo, Cinzia Toscano, Federico Righi, Luciano Furia, Mauro Cangemi, Francesca Chiacchio, Giuseppe Maione, Annamaria Laneri, Giuliano Montieri.