Una serata dedicata alla conoscenza attraverso i sensi del Parco Monumentale di Baia

 

 

Una serata dedicata alla conoscenza attraverso i sensi del Parco Monumentale di Baia e della cultura flegrea per dare slancio alla proposta turistico-culturale della splendida zona e diffondere la conoscenza di uno luogo storico e paesaggistico di enorme valenza

Bacoli. Sabato 25 settembre, ore 18, nel Parco Monumentale di Baia, al via il primo appuntamento con il Cibus & Salus Festival, all’interno della splendida rassegna “Terrardente”, promossa con vigore dall’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei

Format turistico culturale ideato da M.A.C.S. , Mecenati per la Cultura, il Cinema e lo Sport e realizzato in collaborazione con l’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei e con la partecipazione del Parco Archeologico dei Campi Flegrei.

Al tramonto, appuntamento nell’incanto dell’eccezionale scenografia del Parco Monumentale, con vista sull’insenatura di Baia e sul il litorale di Cuma per ammirare quello spettacolo naturale che, a quanto sole amo dire gli scrittori antichi, non aveva pari al mondo, in quanto a bellezza!

Passeggiata naturalistica guidata: partendo dalla cittadina di Baia si risalirà la collina del Parco Monumentale, fino al panoramico luogo dove si pensa che sorgesse la Villa di Giulio Cesare. 

Lungo il percorso, le opere luminose di Annalaura Di Luggo.

In cima, una variegata degustazione, curata dal MAVV Wine Art Museum partner di M.A.C.S., fornirà la possibiliità di conoscere una selezione di vini flegrei dalle origini antichissime.

Falanghina dei Campi Flegrei Bianco, ilPiedirossodei Campi Flegrei, secco e passito, fra le tipologie della DOC che verranno degustate durante l’evento, dell’azienda vitivinicola flegrea La Sibilla, della famiglia Di Meo: da cinque generazioni protagonista della viticoltura nel territorio. 

I calici verranno serviti dai sommelier professionisti dell’AIS; di sicuro interesse la narrazione dei grandi vini del territorio nel legame con la storia, l’archeologia e il mito a cura degli Accademici del MAVV Wine Art Museum, prevista da programma.

Saranno presenti il prof. Raffaele Beato, che ha guidato l’Ente Regionale di Sviluppo Agricolo, e l’archeologo Flavio Castaldo, scrittore ed autore di opere che trattano del nettare degli Dei nella Campania antica, a partire dall’epoca pompeiana sino alla fine dell’Impero Romano.

Golose preparazioni con ingredienti del territorio, preparate dallo chef puteolano Ciro Coccia.

Il legame fra vini, prodotti del territorio e benessere verrà evidenziato da Giovanna Muscogiuri, specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo e ricercatrice presso l’Università Federico II di Napoli.

Cultura ed emozioni in un format inedito per i Campi Flegrei, con il sofisticato accompagnamento musicale dei Synaulia, ricercatori di suoni, musica e danze dell’antica Roma. Attraverso reperti archeologici, oggetti, rappresentazioni figurate e le fonti letterarie, hanno ricostruito gli strumenti musicali dell’antica Roma, i suoni antichi e la loro funzione nelle diverse occasioni. Richiesti pure da Giorgio Albertazzi, Piero Angela, la CNN, Discovery Channel per dare preziosità ai loro progetti teatrali e documentaristici; Ridley Scott li ha scelti per alcune musiche del film “Il gladiatore”.

In chiusura,  la compagnia teatrale di Giugliano “Il Principe” in metterà in scena i Menecmi di Plauto: divertissement. 

Si svolgerà pure l’assegnazione del premio“In Vino Veritas”, istituito dal MAVV Wine Art Museum, teso a riconoscere personalità che si sono distinte nella promozione del territorio Campano e del Paese.

Verranno premiati il manager e imprenditore partenopeo Riccardo Monti e la Prof.ssa Roberta Garibaldi, presidente dell’Associazione Italiana Turismo Enogastronomico e neo consigliere per l’Enogastronomia del ministero del Turismo.

 

 

E’ richiesto il GREEN PASS.

Per chi desidera raggiungere il luogo in auto, è a disposizione un parcheggio vicino alla location.

 

ARMANDO GIUSEPPE  MANDILE