VALANGA DI CREATIVITA’ AL XXI SPOT SCHOOL AWARD CON FEDERICO RUSSO PRESIDENTE DI GIURIA

 

 

com.stampa

VALANGA DI CREATIVITA’ AL XXI SPOT SCHOOL AWARD CON FEDERICO RUSSO PRESIDENTE DI GIURIA

Poco meno di un mese alla premiazione del XXI Spot School Award, che ritornerà in presenza a Salerno dopo due anni di pandemia, e nel frattempo cresce l’attesa e si organizzano i lavori della giuria. Quest’anno una valanga di creatività allo Spot School Award, grazie alle tante campagne iscritte dagli studenti e dedicate ai temi di Caritas Italiana, Legambiente e SIET Società Italiana Educazione Terapeutica. Da tutta Italia sono arrivati lavori di qualità, in particolare alcuni istituti hanno presentato un alto numero di campagne, quali IED Milano, Roma e Torino, NABA Milano e Roma, ILAS Napoli, IUSVE Verona, Scuola Internazionale di Grafica Venezia, DAM Academy Napoli. Nei prossimi giorni si riunirà la giuria presieduta da Federico Russo; con lui i creativi Matteo Biasi, a.d. di Aldo Biasi Comunicazione, Milano e Patrizia Pfenninger di Indica Studio, Stabio (Svizzera) ed i referenti delle tre strutture che hanno proposto i brief, Francesco Spagnolo per Caritas Italiana, Rossella Fasano per Legambiente, Mary Calabria per SIET. Federico Russo vanta oltre venti anni di esperienza in pubblicità a livello nazionale e internazionale, è stato copywriter nelle agenzie CLM&Associati, Lowe Lintas Pirella Göttsche All Partners, Leo Burnett, Publicis, nel 2012 direttore creativo in Kennedy+Castro, nel 2015 diventa direttore creativo in Blue Hive, task force internazionale tra Ogilvy & Mather, Wunderman e Mindshare creata da WPP per gestire e coordinare tutta la comunicazione Ford, e ancora oggi definisce la direzione creativa per Ford come executive creative director di VMLY&R Italy. Molto attivo e con molti riconoscimenti ottenuti nei premi internazionali, da Cannes Lions a Clio Awards, da Webby a D&AD.