Vomero, cumuli di rifiuti sulle vie principali

Non c’è giorno che al Vomero non si registrino disfunzioni nell’ambito della raccolta dei rifiuti solidi urbani: a tutte le ore, campeggia sovrana la spazzatura di ogni tipo, anche putrescente, davanti ai contenitori appositi. In più, si ci mettono degli africani che, solitamente nella zona dello Stadio Collana, nei pressi della stazione del metrò, inscenano dei vistosi cumuli di spazzatura, posizionandoli giusto al centro dei marciapiedi senza raccoglierli, con scope e ramazze in mostra, chiedendo ai passanti un contributo economico per il lavoro di presunti spiazzamento effettuato.
All’inciviltà di alcuni cittadini, si unisce l’assenza dei necessari controlli.

A puntate il dito sulle  campane per la differenziata sommerse da sacchetti ed elementi di risulta, è  Gennaro Capodanno, infaticabile presidente del Comitato Valori Collinari. 
In questi giorni, è stato ripetutamente  evidenziato lo stato di degrado igienico-sanitario nel quale si trovano diverse arterie e piazze del Vomero, in pieno giorno, incominciando dalla centralissima via Scarlatti. Perfino nel tratto tra via Kerbaker e via Morghen, tragitto principale sia per gli abitanti che per chi viene al Vomero per ammirare le bellezze paesaggistiche e i beni culturali presenti nell’area di San Martino.
“Un pessimo biglietto da visita per chi arriva al Vomero, che si ritrova a vedere, dinanzi alle campane per la raccolta differenziata,  su marciapiedi e carreggiate, una montagnola di sacchi pieni di rifiuti di ogni tipo, mischiati tra loro. Uno spettacolo di un degrado inaccettabile che è stato fotografato anche da diverse persone, meravigliate di trovare un simile scempio in una delle principali strade del quartiere collinare.  Purtroppo, diverse piazze e arterie di uno dei più interessanti e visitati quartieri di Napoli, il Vomero, centro commerciale di primaria importanza, terzo per presenze in Europa, sono sovente ridotte a dei veri e propri letamai, col risultato che non è difficile assistere a scene di degrado igienico-sanitario, che fanno non  poco storcere il naso ai tanti passanti”.
“La situazione è determinata certamente dall’inciviltà dei cittadini che continuano a depositare per strada i rifiuti a tutte le ore del giorno tra i quali molti ingombranti, abbandonati per strada a tutte le ore del giorno e, pure, dalla mancanza di vigilanza da parte degli uffici preposti“ – sottolinea Capodanno.
“Nonostante le numerose segnalazioni legate alle inefficiente più volte manifestatesi nell’ambito della raccolta dei rifiuti di solidi urbani nell’area collinare della Città, constatiamo che purtroppo non si osservano concreto segnali di miglioramento, con la messa in campo di valide iniziative tese alla soluzione definitiva del problema“.  

Ancora una volta, Capodanno sollecita l’intervento degli uffici preposti  “affinché indaghino sui motivi dei tanti disservizi”. 

 ILEANA  MANDILE